Barbara d’Urso difende il Grande Fratello: “Ho scelto io il cast, il gioco ha bisogno di scintille…”

Dopo le pesanti critiche piovute addosso al Grande Fratello 2018 da più parti (gli sponsor, il Codacons e addirittura la protezione animali) Barbara d’Urso ha deciso di rompere il silenzio e risponde ai detrattori. Intervistata da Massimo Bernardini a Tv Talk nella puntata in onda sabato 19 maggio su Rai3, la conduttrice ha commentato le varie evoluzioni stilistiche del suo programma e le particolari scelte degli sponsor, fuggite via da questa complessa edizione.

Barbara d’Urso difende il Grande Fratello

“I brand avevano detto che facevano un passo indietro rispetto alla storia del bullismo contro Aida, non della volgarità, però è un po’ particolare il fatto che l’abbiano fatto e in altre edizioni sono successe cose molto più pesanti. C’è chi ha fatto l’elenco delle prestazioni sessuali nomi e cognomi, c’è chi ha parlato di omofobia, ci sono state squalifiche per bestemmie. In un reality recente della Cipriani hanno detto: “Questa donna deve essere eliminata fisicamente”. Il reality è un genere televisivo da sempre discusso questo può accadere”, ha raccontato Barbara d’Urso.

Successivamente la conduttrice ha spiegato anche perché abbia voluto un simile cast che si sta rivelando così complesso da gestire: “Li ho scelti io insieme al Grande Fratello e insieme all’azienda, non vorrei apparire più potente di quanto in realtà io non sia. Li abbiamo scelti consapevolmente e rifarei le stesse scelte perché se fai un reality, devi mettere dentro delle pedine che giochino in maniera forte, se vuoi fare il Grande Fratello che tornava dopo 3 anni. Tutti i reality hanno bisogno delle scintille…”.

GF d’Urso, le frecciatine a Marcuzzi-Signorini

Poi Barbara d’Urso ha preso in esempio Luigi Favoloso. “Quando ha fatto i provini gli avevamo detto che nella Casa non si poteva bestemmiare e di evitare liti. A tutti quanti viene detta la stessa cosa. Nel momento in cui Luigi Favoloso la prima volta, e la seconda volta fai la battuta sull’onorevole Pezzopane, la terza volta fai una scritta sessista, io mi arrabbio molto e vieni cacciato dal gioco”.

Quanto invece alle critiche giunte dall’interno di Mediaset la conduttrice spiega che, a differenza di altri (ed è chiaro il riferimento ad Alessia Marcuzzi) lei risponde sempre punto per punto ai dubbi sollevati da Striscia la Notizia. E poi: “Maurizio Costanzo è talmente un maestro della televisione che si può permettere di dire quello che vuole. Pensa quello che ha detto? È una sua opinione e la rispetto. Signorini? Evidentemente non gli piace la mia edizione e gli piace la sua che non è trash”.

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6904

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi