Fabrizio Frizzi, l’ultimo saluto: da Pippo Baudo a Raffaella Carrà, Amadeus e Virginia Raggi

È stata aperta alle 10 di ieri la camera ardente di Fabrizio Frizzi, il famoso conduttore morto lunedì a Roma a 60 anni. Centinaia di persone si sono messe in coda sin dalle prime ore del mattino. Tanti anche i volti noti intervenuti per l’ultimo saluto. Pippo Baudo ricorda con affetto il suo amico: “Fabrizio Frizzi era un uomo di buone maniere, spesso la televisione le ha dimenticate e in tal senso era un uomo del passato anche se era giovane”.

Da Baudo alla Carrà, l’ultimo saluto a Fabrizio Frizzi

Poi Pippo Baudo ricorda dei momenti vissuti fianco a fianco con Fabrizio Frizzi: “Abbiamo fatto tante performance insieme, ogni cosa per lui era un’esplosione di gioia, un inno alla vita e lo dimostra il fatto che tutta l’Italia si sente in lutto come se fosse mancato un uomo di famiglia”. Parole commosse anche quelle di Raffaella Carrà: “Ho avuto un colpo al cuore, perché non sapevo la gravità della sua malattia, pensavo che avesse superato l’ictus, ma poi ho scoperto piano piano che faceva uno sforzo bestiale, forse perché non voleva lasciare un brutto ricordo di sé”.

Tra gli altri intervenuti c’erano Luca Cordero di Montezemolo (“ha saputo entrare nelle case degli italiani. Lo devo ringraziare non solo come Telethon, che è la cosa più importante: dieci anni di grande impegno. Lo devo anche ringraziare perchè quando c’era una vittoria della Ferrari era sempre il primo a telefonare”) e il presidente del Coni Giovanni Malagò. Poi è arrivato anche Bruno Vespa che ha definito Fabrizio Frizzi “indimenticabile”.

Le parole di Amadeus su Fabrizio Frizzi

Amadeus ha ricordato Fabrizio Frizzi così: “Se ne va un amico, un collega, una persona con la quale ho condiviso momenti bellissimi. Noi abbiamo la fortuna di fare un lavoro bellissimo e quindi quando condividi delle cose, sono grazie a Dio cose belle e quelle rimangono. Penso alla famiglia, alla moglie, alla bambina piccola e penso che è tutto ingiusto. Poi penso anche alla sua forza di andare in trasmissione, all’affetto del pubblico che ho visto oggi e trovo che sia giusto perchè era l’amico di tutti. Fabrizio era buono, che fosse bravo lo sapevamo tutti, ma era anche veramente buono”.

Per il sindaco di Roma, Virginia Raggi, “Frizzi di fatto era uno di noi, uno che entrava nelle case con il sorriso e diventava quasi di famiglia. Oggi è un grosso dolore per tutti”.

 

Seguici e condividi!
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 6965

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi