Grande Fratello 15, Andrea Palazzo replica alle critiche: “Troppi pregiudizi. Abbiamo cercato storie estreme”

Le critiche alla nuova edizione del Grande Fratello 15 non mancano ed anzi si moltiplicano sempre di più in maniera evidente dopo gli ultimi accadimenti. Parliamo naturalmente della squalifica di Luigi Favoloso, il quale si sarebbe macchiato di frasi sessiste in piena notte che vedrebbero bersaglio preferito Selvaggia Lucarelli. Dopo le difese della padrona di casa Barbara d’Urso dalle accuse di essere un programma troppo trash, tra le pagine del settimanale Oggi interviene anche Andrea Palazzo, capoprogetto di Endemol per il Grande Fratello 15 e che ha difeso il reality di casa Mediaset. Ecco quali sono state le sue parole.

Andrea Palazzo prende le difese del Grande Fratello 2018

Negli ultimi giorni, a criticare pesantemente il Grande Fratello 2018 sono stati in tanti: dal Codacons ad alcuni sponsor in fuga per via degli atti di bullismo che sono avvenuti nella Casa. “Noi abbiamo cercato storie estreme, a tratti spregiudicate e provocatorie, ma anche concorrenti con una personalità molto forte che alimentassero un’immediata curiosità e interesse, visto che questa è un’edizione più breve di altre…”, ha spiegato in merito alla scelta dei concorrenti Palazzo.

“Il corto circuito in un reality va sempre messo in conto. Noi possiamo immaginarle, certe dinamiche, fare mille ipotesi sul carattere dei concorrenti, ma in certi casi non è semplice fronteggiare e contenere determinati comportamenti”, ha spiegato riferendosi agli avvenimenti che più di altri hanno sollevato la bufera.

Andrea Palazzo prosegue: “Noi condanniamo da sempre certi eccessi e il nostro pubblico lo sa molto bene. È sempre stato considerato trash, il Grande Fratello, sin dalla prima edizione: questo l’abbiamo sentito spesso. È un programma che si alimenta di provocazioni. Non può non farlo! Ma oltre questo, c’è molto altro. Ci sono storie di vita normale, d’amore, emozioni e anche molta autoironia… Basterebbe guardarlo per quello che è, ci sono sempre troppi pregiudizi”, ha concluso.

Seguici e condividi!
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7158

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi