Gossip news: Marco Cartasegna vittima di cyberbullismo, Soleil Sorge invita a firmare la petizione [VIDEO]

Marco Cartasegna, uno dei protagonisti del triangolo che vede coinvolti anche gli ormai ex fidanzati Luca Onestini e Soleil Sorge, ha rotto il silenzio. L’ex tronista però lo ha fatto non per parlare del gossip che si è abbattuto sul suo rivale in amore ma in seguito ai numerosi attacchi via internet che ha denunciato. Marco parla senza mezzi termini di cyberbullismo proprio a causa della sua presunta relazione con l’ex corteggiatrice di Uomini e Donne e proprio attraverso i social ha lanciato una petizione importante.

Marco Cartasegna, proposta contro il cyberbullismo

Nessuna parola né su Luca Onestini né su Soleil Sorge, sia ben chiaro. Però Marco Cartasegna ha voluto realizzare un video in cui denuncia il cyberbullismo ed espone una sua proposta per far fronte ad un problema, di fatto, molto diffuso. Lo fa chiamando in causa anche una grande sostenitrice di questa battaglia, ovvero Selvaggia Lucarelli, che però al momento non avrebbe replicato pubblicamente.

“Il cyberbullismo lo sto vivendo sulla mia pelle negli ultimi giorni. Posso garantivi che non è piacevole. A me non fa particolarmente male perché ho le spalle larghe e una certa esperienza, però pensare che gli insulti che mi sono rivolti in questi giorni vengano rivolti anche a ragazzini e ragazzine di 12, 13, 14 anni mi spaventa enormemente”, così esordisce Cartasegna nel parlare di una delle piaghe dei nostri tempi. “Non posso immaginare come persone che stanno diventando grandi possano reagire di fronte a una simile violenza. Lo trovo spaventoso, mi atterrisce e mi fa pensare che io debba fare qualcosa a riguardo”, ha aggiunto.

L’ex tronista ha quindi chiamato in causa Selvaggia Lucarelli sperando che la blogger possa rispondere al suo appello. Ecco la sua proposta: “Le persone devono mettere nome, cognome e faccia. Sui social la gente si sente legittimata ad usare una violenza ed una terminologia che, nella vita reale, non utilizzerebbe mai. Io non capisco perché sui social valga tutto. Sui social devono valere le stesse regole che valgono nella vita reale. Non credo nella multa pecuniaria, credo che quando uno sbaglia deve essere segnalato, i social devono verificare e la misura debba essere quella di non poter usare il social per tot. tempo”.

Poi ha esposto la sua petizione, alla quale hanno aderito finora oltre 7200 persone. L’invito a firmare la petizione è giunto anche dalla presunta nuova ragazza Soleil Sorge che ieri nelle sue Storie di Instagram ha inserito un piccolo stralcio presente anche nelle Storie di Marco.

Condividi post:
Loading...
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7784

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto