Katia e Vittorio, gli ascolti TV di Temptation Island

Ascolti TV 29 luglio: Temptation Island 2019, nuovo boom per Bisciglia e le coppie “scoppiate”

Ecco gli ascolti TV di lunedì 29 luglio. Grandissimo successo per l’ultima puntata di Temptation Island 2019 con la rete ammiraglia di Casa Mediaset leader assoluta della prima serata. Le proposte della Rai in realtà, non erano poi così coinvolgenti e il film mandato in onda sull’ammiraglia di Viale Mazzini, non ha conquistato i telespettatori in maniera ottimale. I falò di confronto tra le tre coppie rimaste, hanno segnato un nuovo record per Filippo Bisciglia e tutta la produzione del docu-reality di stampo sociologico.

Ascolti TV 29 luglio 2019: boom per Temptation Island

Su Canale 5 la sesta puntata di Temptation Island si è portata a casa 3.875.000 spettatori, share 24,65%. Su Italia 1, Act of valor ha registrato 925.000 spettatori, share 4,92%. Rete 4 con Gone ha conquistato 444.000 spettatori, share 2,32%.

Spostandoci in Rai, su Rai1, Black or white: 2.463.000 spettatori, share 13,58%. Rai2, Hawaii Five-0: 1.235.000 spettatori, share 6,11%. Rai3, La mano sulla culla: 1.072.000 spettatori, share 5,60%.

La7, Ventimila leghe sotto i mari: 424.000 spettatori, share 2,48%

Gli ascolti TV delle altre puntate di Temptation Island

1^ puntata: 3.546.000 telespettatori con il 22,2% di share
2^ puntata: 3.718.000 telespettatori e il 22,41% di share
3^ puntata: 3.647.000 telespettatori e il 23,09% di share
4^ puntata 3.954.000 spettatori e il 23,33% di share
5^ puntata 3.661.000 spettatori e il 23,6% di share
6^ puntata: 3.875.000 telespettatori e il 24,65% di share

Auditel, come funziona

La società AGB Italia, per conto di Auditel, ha installato nella casa di alcune famiglie italiane un piccolo apparecchio collegato ad ogni televisore dell’abitazione e alla linea telefonica, che registra su quale canale è sintonizzato il televisore. Il campione, rappresentativo della popolazione italiana con più di 4 anni, detto panel, è aumentato nel tempo: dalle poco più di 600 famiglie dei primi mesi successivi all’avvio delle rilevazioni, si è passati alle 2.420 famiglie del 1º gennaio 1989 fino alle 5.070 del 1º agosto 1997, con l’allargamento a 15.520 famiglie da luglio 2016.

Ogni membro della famiglia deve segnalare la propria presenza davanti al televisore tramite un particolare telecomando: in questo modo il meter registra quale programma è visto e anche da chi è visto. Il meter è composto da 3 unità: il monitor detection unit (MDU), che rileva lo stato di accensione e spegnimento dell’apparecchio televisivo, il canale su cui esso è sintonizzato; l’handset (“telecomando”), attraverso il quale la famiglia-campione seleziona il numero di persone che guardano la televisione; il meter vero e proprio, unità centrale di memoria, che trasmette i dati degli MDU provenienti dai vari televisori della famiglia-campione alla centrale attraverso la linea telefonica. I dati vengono poi elaborati al computer centrale di Milano e pubblicati la mattina seguente attorno alle ore 10.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Tutte le coppie sono – momentaneamente – uscite separate. Ve lo sareste mai aspettato? 😱

Un post condiviso da Blogtivvu.com – Gossip e TV (@blogtivvu_com) in data:

Condividi post:
Loading...
Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.
Articolo creato 8348

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto