Sandra Milo a La Confessione di Peter Gomez: “Il mio ex marito mi picchiava ma non ho denunciato”

Sandra Milo sarà la nuova protagonista del La Confessione, la trasmissione in onda come ogni venerdì anche oggi, 4 maggio, nella seconda serata sul Nove, a partire dalle ore 23.00. Peter Gomez ospita l’ex musa di Federico Fellini, che racconta la sua vita tra lustrini e violenze, cinema e politica. La Milo rivela a Gomez anche gli aspetti violenti legati ad uno dei suoi ex mariti. “In questo caso da lei non c’è stata nessuna denuncia: è una questione morale o psicologica? Quasi la sensazione di sentire di meritarsele quelle violenze terribili? Come capita a molte donne ‘ostaggio’, vittime, di maltrattamenti”, domanda il conduttore. “No no, non ci penso nemmeno, non ho mai provato questo sentimento”, afferma l’attrice.

La Confessione, Peter Gomez intervista Sandra Milo

“Allora perché non ha mai denunciato?”, ribadisce Gomez nel corso de La Confessione. “E’ una forma di pudore, nel senso che provavo una grande vergogna, non tanto per me quanto per il mio compagno – ammette Sandra Milo -. Mi sembrava che si fosse comportato nel modo peggiore, che diventasse la persona peggiore”. La Milo spiega le sue ragioni: “Io non potevo rendere pubblica questa cosa, in fondo era meglio se ne soffrivo io da sola. Per non parlare dei figli – aggiunge – magari a scuola gli avrebbero detto che il papà aveva picchiato… Dio, terribile, no no ..”.

In chiusura Sandra Milo dedica uno struggente appello a Bettino Craxi, il leader socialista deceduto da latitante in Tunisia nel gennaio del 2000. L’attrice è stata l’amante dell’ex Presidente del Consiglio: “Caro Bettino, ho fatto un sogno. Ho visto un’immagine bellissima, che si allontanava, di te con questo cavallo bianco, Anna e i tuoi figli piccoli sopra – continua -. Era un sogno meraviglioso, così chiaro, nitido, e non ho fatto in tempo a raccontartelo.

Poi voglio dirti che ti amo molto, che molti italiani ti amano tantissimo, che la stragrande maggioranza delle persone ti rimpiange e ti ricorda come un grandissimo uomo. Spero di averti regalato un sorriso lassù dove sei. Prima o dopo ti raggiungo e poi queste cose te le racconto di persona. Bettino – conclude -, grazie per esserci stato, grazie per essere stato come sei, come eri. Grazie ancora!”.

Seguici e condividi!
Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.
Articolo creato 3233

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Condividi