Tv Mania soppressa dopo sole due puntate

Simone Annichiarico

Dopo sole due puntate, è già stata soppressa la trasmissione Tv Mania, in onda il lunedì in seconda serata su Raidue. La Rai ha deciso di sostituire il programma, i cui risultati di ascolto si sono rivelati “non in linea con le attese della Rete”, come si legge in una nota aziendale, con “una serie di film per la tv”.

Si chiude così in netto anticipo l’esperienza sulla seconda rete di Simone Annichiarico, all’interno di una trasmissione che non aveva convinto né il pubblico né gli addetti ai lavori. Basti leggere cos’aveva scritto Alessandra Comazzi, giornalista de La Stampa, dopo essere stata ospite della prima puntata.

Sembrava un’«Arena» dei poveri, un «Tv talk» senza la preparazione. Tutto un frullare di autori, poche idee ma confuse, sensazione di casualità e di precarietà, improvvisazione, ospiti imbarazzati, alcuni (io, per esempio), con l’aria di chiedersi che cosa ci sto a fare, non è così che si parla di tivù. Anzi, non è così che si parla di nessun argomento.

La seconda puntata (ospiti, tra gli altri, Alba Parietti, Irene Pivetti e Pasquale Romano, il dottore di Affari tuoi) non è andata meglio, con uno share inferiore al 3%. Ascolti troppo bassi per consentire una sopravvivenza difficoltosa alla trasmissione.

Insomma, probabilmente il pubblico condivide l’opinione di Comazzi quando scrive

Il conduttore Simone Annichiarico, giù di voce e influenzato, fuori dall’ambiente protetto della «Valigia dei sogni» non sembra il nuovo Pippo Baudo. Però i giovani bisogna provarli, speriamo che ne provino qualcuno che non è figlio di Walter Chiari.

Condividi post:
Loading...
Articolo creato 630

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto