Chanel Totti come Aurora Ramazzotti? Direttore Oggi: “Io quella cover non l’avrei fatta!”

27/08/2020 di Emanuela Longo

Chanel Totti come Aurora Ramazzotti?

Il caso di Chanel Totti, figlia di Ilary Blasi e Francesco Totti, finita a 13 anni su una controversa copertina di Gente continua a far discutere. Sulla questione sono intervenuti a distanza di alcuni giorni i genitori della ragazzina paragonata alla “gemella” della madre e immortalata in bikini insieme al padre, con l’attenzione focalizzata al suo lato B. Ma anche la direttrice Monica Mosca ha replicato dicendosi amareggiata prima che l’Ordine dei Giornalisti intervenisse sul caso.

Chanel Totti come Aurora Ramazzotti? Il direttore di Oggi chiarisce

Intanto Selvaggia Lucarelli è intervenuta con una riflessione tirando in ballo un vecchio articolo di Oggi che metteva in evidenza la figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti, Aurora, anche lei in bikini e con la madre al mare. Succedeva 9 anni prima e l’osservazione della giornalista aveva dato luogo ad un botta e risposta proprio con la non più ragazzina (all’epoca aveva 15 anni) Aurora Ramazzotti.

A parlare nei giorni scorsi a TPI intervistato da Franco Bagnasco, è stato proprio il direttore di Oggi, Umberto Brindani, che dal 2010 dirige il noto settimanale. Il giornalista rispetto alla copertina con Chanel Totti commenta:

Quello che posso dire è che quella cover io non l’avrei fatta, e qui mi fermo. Per ciò che riguarda invece gli altri scatti del 2011 di Oggi con Michelle Hunziker e la figlia Aurora Ramazzotti, che sono circolati sui social, francamente non li ricordavo, ma sono andato a controllare scoprendo – e tengo a dirlo in modo molto chiaro – che non si trattava di una copertina. Anche perché non avrei mai messo in copertina due persone di spalle. Può darsi che si trattasse di un servizio interno o di una foto di Aurora e mamma uscite sul sito.

Inoltre, tiene a ribadire Brindani:

Titolavamo sui costumi uguali tra madre e figlia, e non mi pare che ci fossero allusioni di alcun tipo. Poi, se uno le vuole vedere sono fatti suoi. Tengo a dire anche con chiarezza che mai sul giornale da me diretto, e soprattutto in copertina, madre e figlia sono state in qualche modo fisicamente paragonate.

Brindani sottolinea anche come figli e figlie dei Vip siano spesso vittime delle pressioni mediatiche:

Non è un’esclusiva italiana, avviene in tutto il mondo. Spetta a noi giornalisti rispettare le persone, oltre alle regole della deontologia, della Carta di Treviso e soprattutto del buon gusto.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI