Francesco Totti e Ilary Blasi, retroscena dopo foto figlia Chanel: ecco come è nata la risposta a Gente

25/08/2020 di Emanuela Longo

Caso Chanel Totti

Francesco Totti e Ilary Blasi hanno atteso alcuni giorni prima della replica alla direttrice di Gente, il settimanale sulla cui ultima copertina campeggia proprio l’ex calciatore con la figlia 13enne al mare, Chanel. La minore è in bikini, volto pixellato ma attenzione focalizzata proprio sul lato B. Motivo per il quale la cover ha causato le reazioni più discordanti. Ma come è nata la risposta della coppia al settimanale sotto accusa?

Francesco Totti e Ilary Blasi, dopo foto della figlia Chanel: replica a Gente

Nelle passate ore il quotidiano Corriere della Sera ha svelato un piccolo retroscena proprio su Francesco Totti e Ilary Blasi e sul modo in cui avrebbero deciso, di comune accordo, di pubblicare attraverso i rispettivi social la replica alla direttrice del settimanale Gente.

La scelta iniziale era stata quella di non rispondere per non alimentare voci, cattiverie, calunnie. Un comportamento a cui poi ha fatto posto la consapevolezza che una copertina così non poteva passare sotto silenzio, col timore che il silenzio potesse essere considerato anche un assenso.

Tuttavia, dopo che l’hashtag con il nome della figlia Chanel Totti è salito in cima alle tendenze di Twitter la coppia ha deciso di rispondere, evidenziando il proprio disappunto con un ‘comunicato congiunto’.

Tante le risposte da parte dei tifosi, quasi tutti in difesa della famiglia Totti. Intanto l’associazione Telefono Azzurro ha denunciato l’accaduto e, fa sapere:

Sensibilizza gli organi di informazione a tutelare sempre bambini e adolescenti, rispettandone l’immagine e la privacy. I mezzi di comunicazione hanno, infatti, una grande responsabilità nella costruzione di una società che promuova un ambiente di crescita positivo per i più giovani. Su questo tema la Carta di Treviso disciplina appunto i rapporti tra stampa e infanzia.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI