X Factor 4, Davide Mogavero: “Non pensavo di vincere”. Sull’inedito: “Volevano darmi una canzone alla Marco Carta e Valerio Scanu”

25/11/2010 di Laura Errico

“Ad X Factor sono cresciuto molto tecnicamente con la voce. Rossana Casale mi ha aiutato tantissimo con il riscaldamento e tutto il resto. Poi sentivo di crescere artisticamente settimana, dopo settimana e in ogni puntata. Ho scoperto cose nuove, anche i movimenti sul palco. Ho iniziato a imparare a fare questo mestiere”.

L’esperienza ad X Factor 4 è servita molto a Davide Mogavero, il secondo classificato del talent show di RaiDue, che si è confessato in un’intervista al Tgcom.

Lui non pensava di poter vincere. Infatti:

Chiusi dentro al loft era difficile sapere come andavano le cose, l’unica cosa che potevamo fare erano dei pronostici tra di noi. Pensavamo che Stefano e Nevruz sarebbero arrivati al ballottaggio finale. Ma le cose sono andate diversamente.

Il cantante rivela di avere paura del buio a causa di uno scherzo che gli hanno fatto all’età di cinque anni e fa il nome del concorrente che avrebbe visto come vincitore ideale, ossia Dorina.

Lui scrive poco, perchè “nasco come interprete” e spera che il pubblico non pensi che lui sia uno che se la tira per il fatto che non ha mai avuto un cedimento emotivo e non ha mai pianto all’interno della trasmissione condotta da Francesco Facchinetti.

Il secondo classificato di X Factor 4 afferma che gli piace molto la canzone che Francesco Renga ha scritto per lui.

Abbiamo valutato una serie di inediti e siamo arrivati al definitivo. Mi piace molto questa canzone, inizialmente volevano darmi una canzone alla Marco Carta e Valerio Scanu, ma non erano assolutamente adatte a me.

Infine si dichiara single.

Non sono fidanzato non ho mai vissuto una storia d’amore. Non è successo perché vorrei una ragazza semplice, umile e carina… Come Michelle Hunziker, anzi se lei mi volesse…

COMMENTI