Ristoratore gay, dopo lo show di Alessandro Borghese insulti omofobi: lo sfogo social

25/05/2020 di Valentina Gambino

Mariano Scognamiglio, Ristoratore gay 4 Ristoranti

Ristoratore gay offeso pesantemente dagli ignoranti. “Volevo chiedere ai miei clienti di chiamarmi per prenotare non con un numero privato perché sono iniziati gli scherzi stupidi”. Con queste parole Mariano Scognamiglio sul proprio profilo Facebook, ha fatto sapere che da quando è andata in onda l’ultima puntata di 4 Ristoranti è stato preso di mira dagli omofobi che continuano a insultarlo telefonicamente.

Ristoratore gay partecipa allo show di Alessandro Borghese e riceve indegni insulti omofobi

Il ristoratore ha preso parte al programma condotto da Alessandro Borghese gareggiando con il proprio locale che gestisce insieme al suo compagno: da qui è partita la terribile ondata d’odio omofobo che lo ha travolto nelle ultime ore.

Proprio per questo motivo, il ristoratore ha deciso di sfogarsi sui social, raccontando cosa sta succedendo:

Mi chiamano dandomi del froc** di merd*, con un accento toscano poi hanno messo il modificatore della voce e mi stanno tempestando di chiamate con il numero anonimo, è un continuo è da stamattina che sta succedendo questa cosa. Dopo 10 anni partecipi a una trasmissione televisiva che deve essere un gioco e è iniziato tutto questo, da stamattina sono offese e improperi.

Il ristoratore non nega che quando succedono queste cose si è anche tentati di gettare la spugna, poi giustamente prevale la voglia di proseguire per la propria strada lasciando le persone ignoranti “vittime” della loro stessa miseria:

A volte ti piglia allo stomaco, chiuderesti baracca e bottega e andresti via… in 50 anni di vita a Napoli nessuno si è mai permesso di dirmi questo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mariano Scognamiglio (@mariano.scognamiglio.3) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI