Morgan: “Cosa direi a Marco Castoldi? Occhio ad Asia Argento” e su Bugo e Sanremo…

25/04/2020 di Valentina Gambino

Morgan: “Cosa direi a Marco Castoldi? Occhio ad Asia Argento”

Morgan diventato papà da pochissimo per la terza volta, si è confidato in collegamento con La Vita in Diretta, raccontando la sua volontà di cambiare vita, cercando di offrire dei preziosi consigli a Marco Castoldi, la parte più vera della sua persona.

Morgan: “Cosa direi a Marco Castoldi? Attento ad Asia Argento”

Voglio ripulirmi da tutto quello che non va bene, ho deciso di affrontare un risanamento totale, per sempre. Quindi tutto ciò che è stato, le cattive abitudini, cattive esperienze, automedicazioni, da lunedì verranno rimosse. È l’unico grande insegnamento in questa solitudine. Mi sono trovato con me stesso e ho visto che non andava bene. Cosa direi al Marco più giovane? Gli direi…. occhio ad Asia Argento.

Il figlio e l’esperienza in quarantena

Mettere al mondo un essere umano durante questo periodo così strano e pieno di limiti è un’esperienza molto particolare. Un bambino che cresce vedendo solo due figure, quelle genitoriali, è una cosa strana. Questa bambina non può uscire, le dà fastidio il sole, la luce, guarda il soffitto e deve ascoltare le voci del mondo tramite registrazioni. Fa molta tenerezza, questa esperienza non è facile.

Bugo e Sanremo: “Lo rifarei perché sono sincero”

Amadeus è stato un grande, dal mio punto di vista. Si è trovato in una situazione assurda e l’ha gestita bene. Alla fine ha capito che è stato divertente, l’ho fatto per lui. Ti ricordi quando si parlava solo di quello? Lo rifarei perché sono stato “sincero” e quando una persona è sincera lo rifarebbe subito. Avevo l’esigenza di far capire a questo ragazzo Bugo che non si stava comportando bene con me. Non voleva capire e l’ho fatto sul palco.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI