Isola dei Famosi 2015: Rachida e la transfobia latente, la figlia le chiede di non perdere la dignità… ma davvero?

10/03/2015 di Valentina Gambino

Dopo Rocco Siffredi, per un effetto domino (dove l’ho già visto? Ah sì, Grande Fratello!), ieri è stata eliminata dall’Isola dei Famosi 2015 anche Rachida Karrati, amichetta del p0rn0div0 che ieri non ha perso tempo per levarsi le mutande di fronte mezza Italia in diretta tv. Lungi da me fare la bacchettona o robe di questo tipo, però sì, a quell’ora la televisione la guardavano anche in bambini, ma vabbè. Rocco deve sempre dimostrare di avere il dominio assoluto de L’Isola solo perché: “Il mio è più grande di tutti!”. Cosa oggettiva ma anche roba trash e di cattivo gusto.

Isola dei Famosi 2015: Rachida Karrati eliminata dopo Rocco Siffredi e la figlia offende tutti come la madre

Tale madre tale figlia, in questo articolo pieno di ovvietà una cosa ci appare chiara: Rachida si è comportata male con due ragazze che potrebbero benissimo essere sue figlie. Leila (figlia di Rachida per davvero) in studio, oltre a “minacciare” la madre di lasciare intatta la sua dignità e non accettare di soggiornare a Playa Desnuda con Rocco Siffredi, ha blaterato una serie di offese che mi hanno ricordato perché quel proverbio tanto banale, in molti casi appare così veritiero.

ISOLA DEI FAMOSI 2015 – Durante il corso della precedente puntata, talmente forte è stata l’emozione che Rachida è svenuta tra le braccia della figlia Leila, venuta in Honduras con altri parenti. Nel corso della diretta di ieri de L’Isola dei Famosi 2015 invece, abbiamo ritrovato la vecchia Rachida, quella che ha fatto dell’isteria una bella ragione di vita. Dopo aver fatto piangere Le Donatella (e per arrabbiarti con Silvia e Giulia devi essere proprio cattiva), dopo l’odio per Cristina Buccino, tutta la sua cattiveria si è scagliata contro Cecilia Rodriguez apostrofandola come: “Una trans con la voce da trans”, “una testa di zingara” e altre cose di questo tipo.

A parte la transfobia ai limiti del vergognoso, in trasmissione sua figlia Leila ha difeso la madre a spada tratta, accusando Cecilia (dopo essere stata rimproverata da Francesco Monte) di essere arrogante. La madre, dopo l’eliminazione aveva la possibilità di scegliere se restare oppure andare via e la figlia, mettendo le mani avanti le ha urlato in diretta: “Mantieni i tuoi valori e torna a casa a testa alta. Non ne vale la pena” per poi aggiungere: “Per me è un’umiliazione. Ma per tutte le culture, non è bello vedere una persona nuda girare. Vedere una persona che si spoglia in un programma è fuori luogo, non voglio vedere mia madre così”.

Di contro, la moglie di Brice Martinet, la fotografa Elena Falbo le ha risposto: “Ogni gioco ha le sue regole, uguali per tutti. Se non vuoi rispettarle, vai a casa”, ed infatti Rachida sta per tornare in Italia: “Restando offenderei la mia religione! Ho giocato con amore, col cuore. Torno a testa alta”. No Rachida, non ci siamo, “col cuore” è copyright di Barbara d’Urso, ma ancora non l’avete capito isolani dei miei stivali? E comunque, mai vista una 50enne che pretende rispetto e ricevendolo continua indiscutibilmente a non offrirlo offendendo, etnie e orientamenti sessuali. Torna a casa Rachida, che le tue figlie sono in Italia, non in Honduras.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI