A Domenica Cinque, Mauro contro tutti, ma è sempre la stessa minestra

21/03/2010 di Valentina Gambino

Dopo la prima parte, in cui Barbara D’Urso ha seriamente cercato di far parlare l’uomo Mauro Marin, senza riuscirci, abbiamo assistito in seguito a un dibatto, che in sintesi, parlava dei “politicamente scorretti” della TV, tramite un filmato con, tra gli altri, Dottor House, Mister Bean, Alessandra Celentano e altra gente.
Si è aperto l’argomento con in collegamento alcuni fan di Mauro che pubblicamente si sono scusati con Barbara D’Urso per le minacce e offese ricevute. Non possiamo fare di tutta un’erba un fascio, il succo acre del discorso. Con il capo cosparso di cenere e le scuse accettate di conseguenza da parte della D’Urso. Bene, bravi… momenti di TV vissuta. Roba seria da non perdere insomma, per chi è stato più fortunato di me ed ha passato questo primo giorno di primavera altrove, ricordiamo che a breve San Youtube farà il resto. Detto ciò, (giusto perché la premessa era d’obbligo), verso sera, quando le luci di “Domenica Cinque” stanno per spegnersi, la D’Urso e company vogliono concludere in bellezza, per fare arrivare il pubblico da casa, verso la cena, ma già pieni, sì insomma, con gli attributi ben gonfi, qualora non avessi reso l’idea.

Ecco quindi il “Mauro contro tutti”. Perché lui non si era ancora incontrato fuori con alcuni coinquilini (per la serie: “ti aspetto fuori?”), ma ovviamente è una bugia, ricordiamo tutti “Grande Fratello – La nostra avventura” no? Ed infatti, viene riproposto un filmato, di quella sera per intenderci, quando Mauro Marin ha pensato bene, senza alcun motivo pressoché rilevante di scagliarsi contro George Leonard. Ma si sa, è show man lui, è personaggio (uhm?!?).

In studio, oltre al Marin anche Daniele Santoianni (l’unico che lo difende), Maicol Berti, Sarah Nile, Veronica Ciardi e Massimo Scattarella.
George apre il dibattito (l’altro mattatore di questa ultima edizione, che volete…) chiedendo le scuse di Mauro, che per tutta risposta dice di averle già fatte. A questo punto, il pit bull affamato abbaia: “Ora tu ti senti forte perché il pubblico è dalla parte tua”, ma Mauro esclama: “Sento una voce stridula…”: per una volta, sono d’accordo con lui, sto per avere un mancamento, vi avverto.

Ma proseguiamo… ovviamente le offese durante lo scontro si sprecano manco fossero biglietti gratis per il circo di Moira Orfei. Mauro non sopporta Sarah, questo l’abbiamo capito tutti, tranne la D’Urso, che continua a chiedere “Tu giustifichi tutti, ma perché Sarah no?”. Forse perché non gliel’ha data signora D’Urso? Ohibò, la facevo più perspicace!

Ma Mauro afferma: “Io ci ho messo il cuore” e secondo me ci voleva mettere pure qualcos’altro.
Nel corso dello scontro Mauro dice a Sarah: “Sei meno di zero, per me oggi non ci sei!” e Sarah afferma: “Sei una persona violenta, sia psicologicamente, che verbalmente, che fisicamente come i tuoi fan”.
L’argomento quindi, si sposta immancabilmente sui fan del Marin, che a quanto pare hanno fatto dei manifesti di Sarah e Veronica con scritto “Donne da provetta”. Uhm, a me questa cosa non fa ridere, non so a voi.

Veronica afferma: “Io spero che tu diventerai portavoce per queste persone, questi fan cercano di portare avanti una violenza, la rabbia verso le persone” e Sarah aggiunge: “Persone maleducate che continuano a mandare minacce. I suoi fan continuano a minacciare i miei fan”.
Mi sembrano dei passatempi divertenti, che gente poco ironica che esiste al mondo… (sto facendo dell’ironia). Sarah quindi regala a Mauro una “provetta” per tutti i suoi fan.

Daniele, con la sua solita calma difende Mauro, ma pare non filarselo nessuno, mentre le chiacchiere incalzano. Mauro non accetta che Sarah e Veronica non diano un nome alla loro relazione, per la serie: “O sei lesbica oppure un bacio con la lingua a una donna non lo dai…”. Sarah e Veronica ovviamente non se la sentono di dare giustificazioni, per altro, nessuno dovrebbe chiederle.

Voce al pubblico a questo punto: pro Mauro, contro Mauro; Maicol s’incazza e poco dopo, con la pubblicità tutto tace. Sempre la solita minestra in sintesi, per altro senza sale.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI