Shakira, nessun malore prima di annunciare la separazione da Piqué: perché era in ospedale

04/06/2022 di Emanuela Longo

Shakira e Piqué

Aggiornamento: Dopo l’indiscrezione di un malore, forse causato da un attacco di ansia, Shakira ha smentito la notizia e svelato la verità dietro le foto che la ritraevano in ambulanza:

Ho ricevuto un sacco di messaggi riguardati il fatto di avermi vista in un’ambulanza a Barcellona di recente. Voglio solo che sappiate che queste foto sono dello scorso weekend (28 maggio) quando mio padre sfortunatamente ha subito una brutta caduta che ha richiesto che lo accompagnassi in un’ambulanza all’ospedale dove ora è ricoverato. Grazie per il vostro amore e supporto.

 

Periodo non proprio da incorniciare per la cantante Shakira che prima di rendere pubblica la notizia della separazione da Gerard Piqué, il calciatore del Barcellona al quale era legata da 12 anni, è stata vittima di un malore e sarebbe stata trasportata in ospedale.

Malore Shakira: come sta? Poi annuncia la separazione

Come sta adesso Shakira? Secondo quanto reso noto da Repubblica – che cita i media spagnoli a partire da Hola! -, la cantante sarebbe stata ricoverata per un malore, forse legato ad un attacco d’ansia. 

Al suo fianco, proprio l’ormai ex compagno Piqué dal quale ha poi annunciato la separazione confermando le ultime voci sul loro conto. 

Secondo quanto emerso dai media spagnoli, Shakira sarebbe stata colta da un attacco d’ansia e trasportata in ambulanza presso la clinica Teknon di Barcellona. Negli scatti pubblicati si può notare il calciatore e la madre dell’artista intenti a tranquillizzarla. 

L’annuncio della separazione

Dopo il malore è poi stata ufficializzata la notizia della loro separazione. Ecco cosa si legge nella nota dell’agenzia della cantante:

Ci dispiace confermare che ci stiamo separando. Per il benessere dei nostri figli, che sono la nostra massima priorità, vi chiediamo di rispettare la loro privacy. Grazie per la vostra comprensione.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI