Sanremo 2023, caso Madame, controprogrammazione e spoiler Giorgia: prima conferenza stampa

16/01/2023 di Emanuela Longo

Amadeus, Sanremo 2023

Ci avviciniamo rapidamente al Festival di Sanremo 2023 e nell’attesa, oltre al primo ascolto delle canzoni, nella giornata di oggi si è svolta anche la prima conferenza ufficiale della kermesse che vedrà alla guida ancora una volta Amadeus. 

Sanremo 2023, i temi della prima conferenza stampa

Sono numerosi i temi affrontati nel corso della conferenza da Amadeus e Stefano Coletta, che hanno risposto alle domande dei giornalisti. Intanto Coletta ha commentato la controprogrammazione annunciata da Mediaset limitandosi a dire:

Noi facciamo il Festival e davvero non dobbiamo essere distratti da ciò che accade intorno. Ovviamente ci sarà una legittimità nella scelta del gruppo Mediaset, noi però giochiamo la nostra partita con molta serenità.

Al centro della conferenza, inevitabilmente, i casi di Madame e Giorgia. Rispetto al primo, a prendere la parola è stato il conduttore:

Non cambia nulla rispetto alle mie ultime dichiarazioni. Sarebbe un grandissimo errore se estromettessimo Madame dal Festival di Sanremo. Ci sarà un’indagine.

Ed ha assicurato che nel 2021 la cantante ha regolarmente seguito il protocollo. Coletta ha invece spiegato la differenza tra Madame e i precedenti casi con protagonisti Memo Remigi, Enrico Montesano e Morgan: “Non sappiamo come siano andate le cose rispetto a Madame, negli altri casi ci sono state prove evidenti”, ha spiegato.

Chiarezza anche sul caso di Giorgia e lo spoiler del suo testo. Ad intervenire è stato Amadeus:

Non c’è dolo, non c’è nulla. Io sono come Orsato, il fallo lo fischio solo se netto e intenzionale.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI