Salta il ritorno della Carrà: “I soldi non c’entrano niente, colpa di una guerra interna alla Rai”

24/10/2010 di Simone Morano

Raffaella Carrà

E’ saltato il ritorno annunciato di Raffaella Carrà su Raiuno. La conduttrice sarebbe dovuta tornare a gennaio con una versione italiana del format statunitense That’s your life, ma alla fine il progetto è saltato. Ecco perchè:

Sono stufa di sentir dire che si tratta di una questione di denaro. Il fatto è, semplicemente, che dopo quarant’anni di carriera so come mi piace lavorare. Con allegria, con entuasiasmo, con un editore alla spalle che mi dà la carica. Invece, dopo le prime riunioni, abbiamo avuto chiaramente la sensazione che la situazione attuale della Rai non consentiva di rispettare queste condizioni. C’è una sorta di guerra interna, si stanno combattendo difficili battaglie che ci avrebbero impedito di lavorare serenamente. Ecco perché abbiamo preferito rimandare il progetto.

Prosegue la Carrà:

Il programma sarebbe stato una sorta di Serata d’Onore, con al centro un unico personaggio e tanto spazio per creare. Il progetto era partito molto bene, ma poi è venuta a crearsi una situazione difficile, che non ci avrebbe consentito di lavorare in pace. A me piace lavorare in un’atmosfera costruttiva, altrimenti preferisco rinunciare.

Ma gli impegni di Raffaella in tv non mancano:

Sono fuori dalla tv da due anni, se diventano tre non mi cambia molto. Ma non dite che è una questione di soldi. Da autrice, sto lavorando alla terza serie di Gran Concerto, per Raitre, e prendo 200 euro a puntata. Ma sono felice, ho appena proposto uno speciale per Natale che penso si farà. Dopo tanti anni di lavoro, non lo faccio di sicuro per soldi. Grazie a Dio, amministrandomi con un minimo di attenzione vivo benissimo.

COMMENTI