Nadia Toffa, il ricordo di Gianluigi Nuzzi a Quarto Grado: “Spero che lei ci seguirà da lassù”

21/09/2019 di Emanuela Longo

Gianluigi Nuzzi, conduttore di Quarto Grado, nella prima puntata stagionale andata in onda ieri sera su Rete 4, ha voluto ricordare l’amica e collega Nadia Toffa, morta il 13 agosto scorso a causa di un tumore contro il quale combatteva da oltre un anno e mezzo. Un ricordo doveroso, quello del giornalista nei confronti dell’inviata e conduttrice de Le Iene e che a più riprese e in diverse occasioni ha sempre considerato una sua amica.

Nadia Toffa, il ricordo commosso di Gianluigi Nuzzi

“E’ una nostra amica, un’amica di tutti. Un’amica per chi combatteva dei valori, per i più deboli. Voglio ricordarla con questo applauso. Nadia è una ragazza speciale. Tutti noi l’amiamo ancora. Seguiva sempre Quarto Grado con sua mamma Margherita, anche lei, una grande guerriera, coraggiosa. Mi mandava spesso le foto su Whatsapp. Spero che lei ci seguirà magari da lassù. Che segua il nostro lavoro, le nostre indagini. Questo è importante”, le parole emozionate di Gianluigi Nuzzi.

Gianluigi Nuzzi, alla vigilia del suo ritorno in tv con Quarto Grado, aveva intervistato la madre di Nadia Toffa, la signora Margherita, raggiunta nella sua Brescia. Quella si era rivelata l’occasione per ribadire ancora una volta la sua vicinanza alla famiglia della giovane giornalista morta, raccogliendo anche il desiderio della madre.

Subito dopo la morte di Nadia, invece, si era scagliato con forza contro gli haters che avevano sollevato inutili polemiche sull’assenza di alcuni personaggi famosi ai suoi funerali.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI