Francesco Testi, l’attore de Il peccato e la vergogna è il nuovo sex symbol della tv italiana?

17/09/2010 di Laura Errico

Gli sono bastate poche puntate di una fiction per essere definito il nuovo sex symbol della televisione italiana.

Lui è Francesco Testi e la fiction in questione è Il peccato e la vergogna, nella quale l’attore interpreta Giancarlo Fontamara, un rampollo di una ricca famiglia di origine ebrea che vive a Roma durante gli anni delle leggi razziali e della Seconda Guerra Mondiale.

Il suo percorso televisivo è iniziato circa tre anni fa con la partecipazione alla settima edizione del Grande Fratello.

Il reality show è stato solo una bella parentesi della mia carriera, visto che io già studiavo recitazione prima di entrare nella Casa. Una volta terminata quell’esperienza ho messo subito dei paletti: non volevo essere incluso nella categoria di quelli che fanno questo mestiere solo perchè sono dei “belloni.

Il suo debutto come attore è avvenuto nella serie Caterina e le sue figlie, dove interpretava il Conte Francesco Pigna. Tuttavia il ruolo più importante che fino ad ora gli hanno assegnato è stato quello nella fiction Il peccato e la vergogna, che, come abbiamo detto, gli è valsa la definizione di sex symbol.

Ma cosa ne pensa lui di tale appellativo?

Uffà! Ma che cosa significa essere un simbolo del sesso? Diciamo piuttosto che sono un uomo che quando si guarda allo specchio è abbastanza soddisfatto di quel che vede e che sta bene con se stesso.

Addirittura c’è stato chi ha sostenuto che Gabriel Garko dovrebbe preoccuparsi seriamente di Francesco Testi, in quato costui potrebbe essere più di lui dal pubblico femminile.

Gabriel non ha di che preoccuparsi. Ha una tale carica di fascino e seduzione… Se poi il pubblico femminile mi vuol tributare ammirazione ed interessamento, lo ringrazio e ne sono felice,

dichiara l’ex gieffino, che aggiunge:

Lui ha una grande esperienza e lavorare al suo fianco è stato molto importante per me.

Si prospetta una lunga carriera per Francesco Testi oppure è uno dei tanti “fenomeni” che emergono e stanno per un periodo sotto le luci della ribalta per poi scomparire? Lo scopriremo con il tempo…

Fonte: Grand Hotel

COMMENTI