Francesca Barra dopo monologo Diletta Leotta: “Devi dire la verità”, tweet di Monica Leofreddi

05/02/2020 di Valentina Gambino

Francesca Barra dice la sua dopo il monologo di Diletta Leotta a Sanremo 2020

Dopo il monologo di ieri sera, Diletta Leotta è stata particolarmente criticata. In attesa di rivederla sul palcoscenico del Teatro Ariston di Sanremo 2020 direttamente nella serata finale dell’8 febbraio, alcune colleghe hanno espresso il loro punto di vista sul suo discorso dedicato alla bellezza.

Diletta Leotta, dopo il monologo a Sanremo: il post di Francesca Barra

Francesca Barra, ha espresso il suo chiaro (e condivisibile) punto di vista con un lungo post su Instagram. La giornalista, esordisce precisando di avere sempre difeso Diletta Leotta dalle critiche ma, proprio ieri, era particolarmente difficile potersi schierare dalla sua parte:

L’ho sempre difesa dagli attacchi e lo sapete. Ma ieri sera non ho apprezzato il presuntuoso monologo di Diletta Leotta: un finto “smascheramento” che ha cercato la complicità del pubblico, senza riscontro. Se vuoi fare tv verità devi dire la verità, abbassare la maschera per davvero. Perché risulti solo retorica se ciò che dici non corrisponde a ciò che sei. Perché lei poteva liberarci dall’ipocrisia e raccontare che sì, si può avere paura di invecchiare.

Di non corrispondere ai canoni estetici che sognavamo e di essere libere di ristrutturarsi quando non ti “capita” la bellezza che desideravi per te stessa. Perché ritoccarsi è una libera scelta di buon senso, buon gusto, ma pur sempre una libera scelta. E se l’avesse ammesso sarebbe diventata la paladina di un’altra verità, seppur scomoda. Avrebbe sdoganato un sacrosanto diritto al libero arbitrio sul proprio corpo, manifesto vero di emancipazione. Anche perché la differenza la fa sempre chi indossa un abito, come lo si indossa. Si può essere naturali e volgari allo stesso tempo, infatti.

La Barra ha poi aggiunto:

Ma se mi dici che le rughe non ti fanno paura non serve, non ti credo e non basta la nonna a renderti credibile. Perché se non sei la Magnani e le rughe non le mostri, allora si, hai paura cara Diletta. E qualcuno te lo doveva suggerire che non c’è niente di male. Il male è nell’inganno e non è estetico. Ma se menti si vede, e non c’è trucco (o trucchetti) che servano. E poi che noia quando ha detto “non ci prendiamo in giro sul palco ci stai se sei bona”, perché fortunatamente esistono innumerevoli qualità e talenti da mostrare. Io ho avuto tante paure di: ingrassare, invecchiare. Ma sono quelle paure, superate a modo mio, che mi rendono unica.

Tramite una Instagram Stories la giornalista ha chiarito ulteriormente il suo punto di vista:

Che poi, ragazze, evviva il libero arbitrio sul proprio corpo. Per me andrebbero solo arrestate le mamme che permettono alle figlie minorenni di intervenire sul proprio corpo. Per il resto sei libera di fare ciò che vuoi, ma allora scegli un altro monologo! Sii spregiudicata e fiera, fino in fondo, delle tue scelte!

Il post di Francesca Barra è stato particolarmente apprezzato dalle colleghe, a cominciare da Sonia Bruganelli, Matilde Brandi e Michela Quattrociocche che ha scritto: “Brava! Condivido in pieno!”.

Il tweet di Monica Leofreddi

Anche su Twitter molti volti famosi non hanno apprezzato il monologo di Diletta Leotta a Sanremo 2020 e, tra i più pungenti, Monica Leofreddi ha voluto precisare:

Con tutto il rispetto per #dilettaleotta ma che la Bellezza come valore  debba essere rappresentata  da una che a 28 anni si è rifatta tutta, non mi sembra il massimo. #Sanremo2020.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI