Arrestato lo stalker che pedinava Michelle Hunziker

19/10/2010 di Laura Errico

Michelle Hunziker, della quale vi abbiamo parlato qualche giorno fa a proposito di una sua intervista su Oggi, è finita nel mirino di uno stalker, che per mesi le ha inviato numerosi biglietti, contenenti anche delle minacce, e l’ha pedinata, seguendola anche durante i suoi spettacoli e nei luoghi di vacanza.

Lo stalker ha iniziato a perseguitare la showgirl d’origine svizzera a partire dal 16 febbraio di quest’anno, fino al 16 ottobre, giorno in cui è stato arrestato, in seguito alla denuncia sporta dalla donna, che ha temuto per la sua incolumità e anche per quella della figlia Aurora, avuta con il cantante Eros Ramazzotti.

L’uomo si chiama Pietro Pingitore, ha 48 anni ed è stato arrestato a Genova, dove si era recato per assistere allo spettacolo tenuto dalla showgirl. Pietro Pingitore non è nuovo alle forze dell’ordine, in quanto ha sulle sue spalle una condanna per aver sequestrato una sua ex fidanzata. Tra le prove contro di lui ci sono delle lettere che lo stesso Pingitore ha inviato a Michelle Hunziker. In queste missive si va da un semplice invito a prendere un tè insieme a delle minacce vere e proprie.

“Ti amo. Domenica 14 sarò all’Arco della Pace. Ti aspetto così ci prendiamo un tè”, “Ciao amore mio, domani ci sarà una prova evolutiva forte per te, la tua incolumità potrà essere minacciata”,”Prima o poi ti sfregio quel bel viso da…..”,

questi sono alcuni dei messaggi che l’uomo ha fatto recapitare a Michelle Hunziker, che, sicuramente, ora potrà tirare un respiro di sollievo.

Fonte: leggo.it

COMMENTI