Amici 9, Enrico vince e convince. Davide Flauto secondo in classifica. La Celentano fa chiarezza nella danza. Checco Zalone ravviva la puntata

21/11/2009 di Massimo Galanto

Un Checco Zalone (in veste di promoter del suo film), ormai, onnipresente in tv quasi quanto Bruno Vespa in occasione della promozione di un suo libro, ha chiuso la puntata odierna di Amici. Una chiusura frizzante (sulla Celentano: “ho notato che tutta la famiglia rompe le balle nei talent show”; su Vessicchio: “lo seguo dai tempi delle mille lire”), a dispetto della puntata.

La sfida Sole – Luna non si è conclusa (risultato parziale è di 2-2). La sfida tra il titolare Enrico e l’esterno Danilo ha visto vincitore il primo. Il cantautore toscano ha mostrato sicurezza; molto buona la sua prova.
Nella diretta Alessandra Celentano ha voluto fare chiarezza nella sezione danza: Grazia, Nicolò, Maddalena, Michele e Gabriele non sono all’altezza dei tre contratti con le prestigiose scuole di ballo che saranno offerti dalla produzione agli allievi una volta terminato il talent show. E su questo tema una ventina abbondante di minuti si sono dissipati. In realtà, poco prima Garofalo aveva espresso l’intenzione di rendersi disponibile per l’insegnamento (ad personam) a Maddalena. La ballerina, spesso mostratasi saccente, ha ringraziato, ma sembra abbia declinato l’invito; infatti, Maddalena è allieva di Steve, il quale ha espressamente dichiarato la volontà di mantenerla tra i suoi ballerini, ricevendo l’assenso della interessata. E mentre si discuteva di ciò, Garrison ha espresso frasi che si collocano aldilà della logica e dell’umano; tuttavia dissertare su ciò è imbarazzante.
Ma l’elemento più importante che trasuda da questa puntata è il secondo posto in classifica di Davide Flauto (il tenore Matteo, autore di una strepitosa esibizione, mantiene il primato). Innanzitutto c’è da accordarsi sul punto di partenza. La graduatoria è realmente definita dal pubblico votante o è una farsa decisa dagli autori del programma? Nel primo caso, il secondo posto di Davide (immeritato, inutile ribadirlo) assume il connotato di “topos del reality show”. Chi si lamenta, chi falsifica la propria immagine davanti alle telecamere, chi si mostra come vittima, sale nell’indice di gradimento, incutendo tenerezza e pena nei confronti del televotante. Se fosse dimostrata, invece, la seconda ipotesi, si tratterebbe di una banale mossa autoriale, tendente ad aumentare il dissenso verso il ragazzo. Cioè, il pubblico detesta Davide Flauto, ma gli autori lo posizionano tra i primi posti (il tutto rientrerebbe nella “pongata” attuata dal programma nel corso della settimana per evitare la sfida al ragazzo che ha “paura di essere ucciso”). E’ un po’ quello che accadde qualche edizione fa (anno 2005): un certo Klajdi, danzatore albanese di cui si sono perse notizie, entrato in corsa nel programma, odiato dai suoi compagni e dal pubblico in studio, era stranamente primo in classifica per molte settimane. A parte la premessa, comunque, il duo Rapino-Flauto al momento funziona. Temiamo, però, di dover vaticinare breve “vita artistica” per i due.

Intanto il cantante da suicidio Davide continua a non esibirsi (sia ringraziato il Signore). Loredana, invece, continua a esibirsi e a vincere. Quest’oggi l’esecuzione di “Ti Amo”, inedito di “Sfida”, ci è apparsa la migliore in assoluto. Maggiore controllo, buona intensità.
Infine ecco la nuova idea del clan geniale di Amici: chi (solo alcuni) voterà il suo preferito tra gli allievi riceverà un sms di conferma al cui interno vi sarà un link. Collegandosi ad esso sarà possibile scaricare, legalmente, una canzone facente parte di “Sfida”.

Un’ultima domanda: si parla, negli ambienti televisivi, di ridimensionamento di Amici: da Dicembre potrebbe durare mezz’ora in meno lo speciale del Sabato (noi mostriamo disaccordo per quel che concerne tale ipotesi). Ma la De Filippi è stata avvertita? Lei, così brava a gestire i tempi televisivi, non avrà certamente problemi ad adeguarsi alle decisioni aziendali.

COMMENTI