Sebastian Caltagirone, Eliana Michelazzo mostra la chat e sbotta: “I bambini devo essere tutelati!”

È stato enorme ma soprattutto ancora una volta chiarificatore il materiale mostrato da Eliana Michelazzo nell’ultima diretta Instagram notturna. La donna continua a mettere in ordine un tassello dietro l’altro nella speranza di poter così comprendere fino in fondo quanto accaduto negli ultimi confusi anni della sua vita. Lei sognava la famiglia del “Mulino Bianco” e non lo ha mai negato. Sognava di avere dei bambini con l’uomo che amava, l’inesistente Simone Coppi. Ma dietro ogni suo desiderio pare ci fosse l’ombra costante di Pamela Perricciolo e probabilmente di qualcun altro.

Eliana Michelazzo e la storia del finto Sebastian Caltagirone

Eliana Michelazzo, tra una chat Whatsapp ed un vocale scambiati con la Perricciolo è arrivata anche a parlare di Sebastian Caltagirone, il finto figlio in affido dell’evanescente imprenditore e di Pamela Prati. In merito l’ex agente della showgirl sessantenne ha usato parole dure riferendosi proprio a quanto emerso a Live Non è la d’Urso nelle passate puntate, nelle quali è intervenuto anche l’avvocato della famiglia del vero bambino coinvolto.

“I bambini sono l’amore e non si usano per queste cose, io avrei voluto tanto averne, ma li vedo usare per queste cose e mi viene lo schifo, il vomito. Spero che almeno i genitori abbiano denunciato! Bisogna tutelarli e non bisogna iscriverli alle agenzie, io mi sono sempre rifiutata di prendere i minori, per tutela, per questo ne abbiamo sempre presi pochi in questi 10 anni. Con il tumore alla gola poi, ragazzi! Però ho saputo che il tumore alla gola lo ha avuto Perricciolo 15 anni fa! Pazza! E non lo sapevo, questa me la sono persa!”.

Nuove rivelazioni inquietanti, dunque. Nuove presunte malattie gravi che si vanno ad aggiungere alle morti e alle scomparse già apprese in passato. Eliana ha poi ammesso di essere stata a lungo la schiava di Donna Pamela: “Eliana tamponava tutte le cose che faceva lei, ero il suo specchio rifletto, le stavano tutti sulle palle, non sopportava nessuno ma Eliana doveva tamponare, Eliana la accudiva, faceva la schiava, aveva l’agenzia intestata, la casa intestata, i conti intestati, la schiava! Mentre lei stava nel lettuccio”.

Le chat con Sebastian Caltagirone

Tra l’ampio materiale, l’ex protagonista di Uomini e Donne ha poi svelato anche le chat con il finto Sebastian Caltagirone. In merito ha letto un dialogo tra il presunto bambino al quale Eliana si era realmente legata e la stessa Michelazzo. Chat che risale a poche ore dopo l’incontro reale con il bambino, in cui Pamela Prati lo vide per la prima volta, pur facendo finta di conoscerlo da tempo.

S. Buonanotte zia

E. Buonanotte, sono stata contenta di vederti

S. Salutami zio

E. Spero che presto stiamo più insieme

S. Notte, mamma nemmeno mi ha scritto una parola da ieri

E. Tvb, te la saluto

S. Nemmeno che è stata contenta, io sono proprio sfortunato con le mamme, notte a domani

E. Amore, mamma è un po’ debole in questi giorni, a me ha detto che era felice, notte amore

Screen inviato poi alla stessa Prati per chiedere il motivo del suo atteggiamento con il bambino. “Io rimango male perché se un bambino malato mi scrive questo mi spiace…”, ha spiegato Eliana per poi lasciare spazio ai vocali della Perricciolo dello scorso aprile in riferimento all’incontro che da lì a poco si sarebbe tenuto con il finto Sebastian e Pamela Prati in cui Donna Pamela tirava ancora una volta in ballo anche Simone e la suocera.

Condividi post:
Loading...
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7788

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto