Eliana Michelazzo, “grazie al finto Mark Caltagirone e Pamela Prati, ecco perché ho denunciato”

Sono numerose le parole dette da Eliana Michelazzo nella sua ultima diretta Instagram andata in scena nella notte. Uno sfogo necessario per l’ex agente di Pamela Prati, affinché possa mettere ulteriormente in ordine i tanti, troppi tasselli di una storia ancora ricca di incognite. “Devo ringraziare tutta questa situazione”, ha spiegato, smentendo poi di averci guadagnato, come sostenuto invece dall’ex socia che ora l’attacca, Pamela Perricciolo. “Eliana non ha guadagnato, ha guadagnato zero, anzi ci ha rimesso!”, ha tuonato la Michelazzo. “Ci ha rimesso la sua agenzia, ci ha rimesso la faccia”, ha proseguito.

Eliana Michelazzo, ecco quando ha capito

Ed infatti Eliana Michelazzo, è bene sempre ricordarlo, è stata la sola ad averci messo la faccia, sin dall’inizio ed a questo punto a sua insaputa, confidando in un matrimonio – quello tra Mark Caltagirone e Pamela Prati – poi rivelatosi falso, poiché metà della coppia inesistente. Quindi la Michelazzo ha spiegato anche cosa accadeva ogni volta che entrava nello studio di Live Non è la d’Urso, lì dove tutto ha avuto inizio e dove ha iniziato realmente a comprendere la realtà anche sulla sua relazione con Simone Coppi.

“Ogni volta che entravo in quello studio, piangevo, e Massimiliano (Caroletti, ndr) mi abbracciava, chi lavora lì mi abbracciava. Ringrazio il finto Marco Caltagirone e Pamela Prati perchè io sono andata a parlare del loro matrimonio in cui fino alla fine ho creduto, sempre, e soprattutto quando ho visto quel bambino (Sebastian Caltagirone, ndr). Per me era la realtà”.

Eliana ha anche spiegato che fino all’ultimo non voleva accettare il fatto che dietro tutto ciò ci fosse proprio colei con la quale ha condiviso dieci anni di vita, Pamela Perricciolo: “Non volevo accettare che dietro tutto questo c’era lei, ma invece ho dovuto farlo perchè ho avuto le conferme e queste sono importanti soprattutto per chi fa legge!”, ha aggiunto.

Le denunce alla famiglia della Perricciolo

Quindi ha rivelato nuovi dettagli sulla sua relazione con Simone Coppi ed ha spiegato il motivo per il quale oltre alla Perricciolo ha denunciato anche la sua famiglia:

“Io volevo la storia del Mulino Bianco, sì, non mi vergogno, io sapevo che avevo una casa bellissima, una villa con un bel giardino, la piscina, la palestra interna, una casa da ricca. Me la raccontava lui, o lei, chissà chi era… Io le raccontavo perchè per me era la verità. Avevo tanti regali, tante fotografie di regali che mi comprava, io ero contenta così, lo facevo anche io. Ho comprato tanti regali, delle cose importanti, come un anello o un bracciale ma un giorno purtroppo entra la famiglia di Perricciolo e si porta via i regali, per questo ho denunciato. Se entri in casa mia per prendere le cose di Pamela, perchè ti porti via tutti i pacchettini chiusi, magliette, cose comprate anche da mia madre? Una vergogna!”.

Condividi post:
Loading...
Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.
Articolo creato 7485

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto