Squid Game, “Mi ha distrutto la vita”: Netflix costretta a modificare la serie, ecco perché

08/10/2021 di Emanuela Longo

Squid Game

Nessuno, probabilmente neanche Netflix, poteva immaginare il successo planetario di Squid Game, la serie del sudcoreano Hwang Dong-hyuk in nove episodi. La storia si basa su un gioco mortale al quale prendono parte centinaia di persone, molte delle quali disperate. L’obiettivo è sopravvivere alle varie prove e arrivare alla conquista del montepremi milionario. Chi perde viene ucciso. Adesso però la produzione è costretta a cambiare alcune scene per via di un numero di telefono presente su un bigliettino da visita. Di cosa si tratta?

Squid Game, Netflix costretta a dei cambiamenti

Per partecipare al gioco, nella serie Squid Game è necessario chiamare un numero di telefono presente su un misterioso bigliettino da visita. Peccato che si tratta di un numero realmente esistente appartenente alla signora Kim Gil-young, commerciante di Seongju in Corea del Sud.

Da quando la serie è uscita – il 17 settembre scorso – la signora in questione vive in un vero e proprio incubo. Il telefono non le dà tregua, squillando senza sosta. Dall’altra parte della cornetta c’è chi le chiede di poter partecipare al gioco di Squid Game o semplicemente organizza scherzi ai danni della donna.

Un errore grossolano, quello realizzato dalla produzione che è stata costretta a correre ai ripari ed adesso Netflix e Siren Pictures – la società di produzione – hanno annunciato che modificheranno le scene con protagonista il numero.

Alla signora è stato proposto di vendere alla produzione della serie Netflix il numero di telefono, con un’offerta di risarcimento da un milione di won (appena 840 dollari), ma la commerciante ha rifiutato, dal momento che il numero è legato alla sua attività. Netflix intanto ha chiarito:

Con la compagnia di produzione, stiamo lavorando per risolvere la questione, anche rimontando alcune scene col numero di telefono laddove necessario.

Intervistata dalla Cnn, la donna, che da anni fa la pasticcera, ha dichiarato:

La mia vita è stata distrutta. Non riesco più a concentrarmi perché mi chiamano di continuo numeri sconosciuti. Uso questo numero anche per lavoro e mi è impossibile cambiarlo.

Foto: Twitter

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI