Grande Fratello 10: la legge non è uguale per tutti; George il primo giorno ha bestemmiato, Mauro stava per farlo ma si è fermato e Massimo ha pagato per tutti. Scompare la prova da YouTube

27/01/2010 di Valeria Panzeri

Questa volta il Grande Fratello non ha, esattamente, giocato pulito.

Come è ormai noto a tutti il concorrente Massimo Scattarella è stato eliminato a causa di una bestemmia che ha fatto insorgere il MOIGE. E già avrei qualcosa da dire, in quanto, dato che la bestemmia non è stata detta in diretta gli unici utenti che hanno ascoltato la sgradevole parola del Pit Bull sono coloro che seguono la diretta 24 ore su 24. Francamente, che l’associazione genitori si scandalizzi è paradossale in quanto mi pare che non ci voglia Tata Lucia per capire che la visone senza filtri di ciò che accade nella casa non è esattamente la cosa più edificante per un bambino.

Capirei, molto di più, un’associazione cattolica.

A prescindere da ciò vi raccontiamo come si svolti i fatti: il primo giorno dell’ attuale edizione del reality pare proprio che dalla bocca del principe George sia sgorgato un turpiloquio che non rende affatto giustizia al suo rango. Il Leonard, che consiglia a destra e a manca di “sciacquarsi la bocca”, forse avrebbe dovuto fare, anch’esso, un gargarismo? Il ventottenne di Foligno avrebbe bestemmiato giusto in tempo per “inaugurare” a dovere la casa.

Immediatamente gli autori si sono mossi facendo una bella lavata di capo al responsabile, ricordando a tutti che queste cose sono bandite dal regolamento.Semplici illazioni? No, direi qualcosa in più dal momento che, se si cerca su youtube “George Leonard bestemmia” compare, immediatamente, un bel filmato (della durata di un minuto circa) che però non è possibile visualizzare in quanto sottoposto a censura.

Ahi ahi ahi… che stile!

Veniamo al secondo episodio, ovvero la presunta bestemmi di Mauro il quale si è salvato in corner grazie al tempestivo aiuto di Giorgio. Pochi giorni dopo essere entrato nella casa Re salame, nell’ambito di un’accesa discussione contro, guarda un po’, George si stava abbandonando a un’imprecazione. Giorgio, cogliendo l’ira di Mauro, l’ha praticamente anticipato (evitando il peggio) redarguendolo immediatamente con un sonoro “Mauroooo”. Insomma, anche in questa circostanza, si potrebbe aprire un processo alle intenzioni.

Infine veniamo all’ultimo caso, quello che ha coinvolto Massimo Scattarella, il quale, anch’egli non in diretta, si è lasciato sfuggire una frase dal carattere blasfemo.
Apriti cielo, l’Inquisizione scende in campo, gli autori del programma si mostrano inflessibili in quanto non è accettabile la bestemmia, per non parlare del fatto che il Grande Fratello ha già punito, esemplarmente altri concorrenti scivolati in questo errore.

Tutti, tutti, tutti? Siamo proprio sicuri?

COMMENTI