Tina Cipollari, scherzo Le Iene: “Ti mando al riformatorio!”, ex vamp denuncia figlio – VIDEO

18/10/2019 di Emanuela Longo

Tina Cipollari, scherzo Le Iene

Cattivissimo scherzo de Le Iene a Tina Cipollari, quello trasmesso ieri nel corso della nuova puntata del programma di Italia 1. Lo scherzo è stato realizzato dall’inviato Alessandro Di Sarno con la collaborazione di Mattias, figlio dell’opinionista di Uomini e Donne e di Kikò Nalli. Peccato però che lo scherzo è sfuggito ben presto di mano al punto da spingere Tina a rivolgersi alla polizia intenta a denunciare il giovane figlio. Ma cosa avrà mai combinato di così grave? Al centro dello scherzo le macchinette 50, sempre più spesso purtroppo al centro di incidenti. Le Iene hanno fatto credere a Tina che il figlio fosse coinvolto in un brutto giro di corse clandestine a causa delle quali avrebbe accumulato dei debiti.

Tina Cipollari, l’epico scherzo de Le Iene

“Ha sempre paura delle macchinette”, ha spiegato Mattias, anche lui come i suoi coetanei in possesso di una microcar. Con la complicità de Le Iene il ragazzino ha fatto finta di essere coinvolto in una gara clandestina in uno dei parcheggi al Parioli, il tutto ripreso da un video in cui alcuni ragazzi chiedono a Mattias di saldare il suo debito.

Il giorno seguente, il ragazzo va a prendere la madre dall’estetista e da quel momento in poi ha inizio lo scherzo. La donna si lamenta col figlio per via delle condizioni della macchinetta, ignara di quello che le sarebbe capitato a breve. Una volta a casa, mentre è sola, riceve una telefonata dall’autocarrozzeria dove era atteso il figlio senza che però si presentasse: “Ci deve dei soldi, c’è bisogno che venga lei”, le fanno sapere. Tina prova a chiamare il figlio ripetutamente senza ottenere risposta, quindi si reca in autofficina intenta a scoprire cosa abbia combinato il ragazzo. Scopre così che deve al meccanico 2800 euro per le modifiche intestate alla madre ed eseguite sulla macchinetta. “Pagasse lui!”, replica la donna, contrariata.

Le modifiche fatte “servono a far andare la macchina più veloce”, dice il meccanico che ribadisce di aver fatto tutto in “con la sua autorizzazione firmata portata da Mattias”. “Ma non è la mia firma, l’ha fatta lui. Ma pure voi, un po’ di cervello! Io vi denuncio”, minaccia l’opinionista prima di scoprire che ora l’auto andrà a 120 km/h.  Incredula l’opinionista di Uomini e Donne va su tutte le furie: “Come vi è venuto in mente di accettare questa cosa che vi chiede lui?”.

Ancora scossa Tina Cipollari torna a casa e poco dopo ha modo di confrontarsi con il figlio: “Quella macchinetta lui non la vede più”, dice. “Dammi le chiavi della macchinetta, immediatamente!”, gli urla. “Io  in galera non ci voglio andare! […] Mi stai dando troppi problemi, la macchinetta non la vedi più parchè è intestata a me[…] Io sto morendo dietro a te, lasciami morire in pace, vattene, fai schifo, la macchinetta col cazz* che la rivedi!”. Mentre la donna è su tutte le furie, richiama l’officina che le comunica dell’esistenza di un video riguardante il figlio. Lei va in escandescenza e dopo poco le inviano il video sulle scommesse clandestine del figlio. A quel punto Tina chiama l’amico in lacrime: “Io lo voglio portare al riformatorio, sto male, sono distrutta”, confida. Quindi accade l’impensabile: prima di scoprire di essere vittima di uno scherzo de Le Iene, Tina si rivolge alla polizia, intenta a denunciare il figlio. Ad Alessandro Di Sarno confida: “Ero combattuta, in questi casi non bisogna nascondere queste malefatte, io come tante madri la notte non dormiamo!”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Il cattivissimo scherzo de Le Iene alla mitica Tina Cipollari 😂

Un post condiviso da Blogtivvu.com – Gossip e TV (@blogtivvu_com) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI