Smentiti i rumors sul licenziamento di Belen Rodriguez dagli spot Tim. Lei: “Basta scandali!”

12/12/2010 di Laura Errico

Per smentire le voci secondo le quali Belen Rodriguez sarà presto licenziata dalla Tim, poichè, da quando è diventata testimonial dell’azienda, le vendite sono calate, la showgirl argentina e Marco Patuano, direttore Domestic Market Operations di Telecom Italia, si sono presentati insieme in un negozio Tim di Milano.

Marco Patuano ha smentito i rumors, dicendo che il contratto di Belen Rodriguez scade a febbraio e solo dopo si vedrà se la ragazza continuerà a girare gli spot della Tim o sarà rimpiazzata.

Anche la fidanzata di Fabrizio Corona ha voluto dire la sua sulla notizia del suo “flop”.

Il mondo è gossip e io ne sono al centro: basta dire Belen ed è subito scandalo.

ha asserito per poi ha aggiungere:

Gli scandali fanno audience, ma basta scandali… Ci sono giornalisti che, per finire in prima pagina, scrivono anche notizie non fondate.

Però bisogna anche dire che ci sono personaggi dello spettacolo che davanti alle telecamere si lamentano se la loro vita privata finisce sui giornali e criticano i paparazzi, ma poi di nascosto sono loro a chiamare i fotografi e a concordare falsi scatti rubati per finire in prima pagina!

L’ex naufraga dell’Isola dei famosi è molto contenta dell’offerta di lavoro che le è stata data dalla Tim.

Non avrò mai una possibilità migliore di quella che ho avuto con Tim. Loro  mi hanno fatto entrare nelle famiglie con gli spot, dove non vedo volgarità, anche se c’è sempre chi la trova anche dove non c’è.

Poi la neoattrice ha risposto a coloro che la ritengono troppo provocante per uno spot televisivo che ha come pubblico le famiglie.

Gli spot mica li scrivo io! Certo, se fossi tutta coperta e con le scarpe basse non sarei sexy. Secondo gli studi del mercato, ciò che chiede il pubblico. Poi non posso certo piacere a tutti, ma cerco sempre di essere rispettosa.

Infine la conduttrice del Festival di Sanremo 2011 ha concluso:

Chiunque firmerebbe a vita con Tim, ma è un ciclo che purtroppo finisce. Tutti i testimonial prima di me hanno fatto un anno e mezzo di campagne.

Fonte: Tgcom

COMMENTI