Mistero: i Real Vampire che bevono sangue umano – FOTO

28/03/2013 di Valentina Gambino

Ieri sera, durante il corso del consueto appuntamento del mercoledì con Mistero, il programma in onda su Italia 1 a partire dalle 21.10 abbiamo assistito ad un’intervista davvero sconvolgente. Lucilla Agosti si è trovata di fronte dei presunti vampiri e la classica esperienza di abbeverarsi tramite sangue umano. Dopo aver raccomandato di NON rifare quanto visto a casa, si inizia con il rito. Horus Sat, un Real Vampire spiega come avverrà la donazione avvalendosi delle analisi del sangue del donatore per assicurarsi che questo non abbia malattie trasmissibili come HIV e epatiti, inoltre, oltre alle analisi si stipula un contratto tra il vampiro e il donatore per garantire i diritti di entrambi che ovviamente dovranno firmare tutti e due.

La Agosti suggerisce al Real Vampire di proseguire come se loro non ci fossero e, prima di bere il sangue bisogna sciacquare la bocca con del colluttorio e non lavare i denti per non provocare il sanguinamento delle gengive. Horus specifica che il sangue non verrà prelevato tramite un morso al collo, in quanto quella zona presentandosi estremamente delicata potrebbe provocare danni alla persona. Con un bisturi sterilizzato invece, si effettua un taglio o nel braccio oppure dietro la schiena.

Dopo aver disinfettato per bene la parte interessata (nel caso del servizio hanno prelevato il sangue dal braccio) con un colpo netto e veloce utilizzando solo la punta del bisturi il braccio lentamente incomincia a sanguinare e il Vampiro, nonostante il sangue non sia molto incomincia a berlo, spiegando prima che la loro saliva non fa coagulare il sangue, quindi gli permette di berne in quantità sufficiente per poterlo soddisfare.

 Il Real Vampire sembra cambiare espressione una volta che il sangue del donatore è entrato in circolo ed afferma di sentire un sapore dolciastro in quanto, nel loro caso il sapore del sangue può presentarsi dolce oppure amaro. Dampyr, altro Real Vampire subisce tramite la visione una sensazione di agitazione, quasi gli arrivasse lo stesso stimolo. Dopo aver finito di succhiare il sangue il Vampiro pulisce il braccio del donatore con un cicatrizzante per evitare che gli rimangano dei segni o delle cicatrici sulla pelle.

Successivamente, afferma di sentirsi molto meglio, in quanto la sensazione è quella di benessere e forza nonostante ne abbiamo bevuto circa un cucchiaio, a differenza di quando entrano in astinenza dove le dosi sono decisamente maggiori fino a raggiungere mezzo bicchiere di sangue.

Pochi attimi e il donatore offre l’altro braccio per dissetare anche Dampyr, l’altro Real Vampire che si presenta molto più famelico del precedente. Horus sconsiglia di entrare in astinenza in quanto questo stadio avanzato, può portare anche a dei momenti di scarsa lucidità. Alla fine del servizio Lucilla Agosti invita a non prendere esempio e, una serie di indicazioni ci offrono un quadro completo dei rischi che si possono correre praticando il vampirismo; come la contrazione e la trasmissione di HIV, la contrazione e la trasmissione di epatiti A, B, e C, contrazione e trasmissione di infezioni virali. Le conseguenze derivanti dall’ingestione di sangue invece, possono provocare una reazione di rigetto, l’alterazione dei globuli rossi, un sovraccarico di ferro, un sovraccarico circolatorio, malattie autoimmuni e microchimerismo (presenza di cellule con patrimonio genetico diverso da quelle dell’organismo ospite).

Anche noi di Blog Tivvù quindi, come durante il servizio di Mistero, vi sconsigliamo fortemente di eseguire questa pratica a casa.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI