Lite tra Katia Ricciarelli e Eva Grimaldi, la moglie Imma Battaglia: “nonnismo e misoginia!”

21/12/2021 di Emanuela Longo

Katia Ricciarelli e Eva Grimaldi

La lista della spesa, nella Casa del Grande Fratello Vip, in queste ore ha messo in disaccordo Eva Grimaldi e Katia Ricciarelli. Le due donne hanno avuto uno scontro piuttosto acceso ed ha visto la cantante lirica intenzionata a mettere i puntini sulle “i” con Eva, “rea” di essere una delle ultime arrivate e dunque, secondo il suo punto di vista, non degna di intromettersi.

Katia Ricciarelli contro Eva Grimaldi, interviene la moglie Imma Battaglia

Katia Ricciarelli non ha affatto apprezzato l’intromissione di Eva Grimaldi durante i conti per la spesa, ma quando l’attrice ha chiesto alla cantante di calmarsi, quest’ultima ha perso le staffe:

Lascia che facciano loro la lista della spesa che sono abituate. Hanno sempre fatto bene fino all’ultimo. Si dice sì e basta, chiuso. Dobbiamo fare un po’ di reset? Senti cara, sei appena arrivata non cominciare a rompere eh? Non ce l’ho con nessuno ma tu sei pazza! Stattene calma e non dire reset a noi perché noi non siamo pazze!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Grande Fratello (@grandefratellotv)

Ad intervenire prendendo le difese della Grimaldi è stata la moglie Imma Battaglia, la quale in un video su Twitter ha commentato:

Oggi al Grande Fratello mi sono trovata davanti ad un episodio che mi ha lasciato un po’ ferita. Ho assistito a un episodio nonnismo, bullismo, machismo, iper machismo, misoginia fatta da una donna nei confronti di un’altra donna. Sono rimasta basita, non me lo sarei mai aspettato e soprattutto credo che sia molto grave. E’ grave quando accade in una trasmissione con milioni di persone, perché queste trasmissioni offrono dei modelli. E il modello che noi dobbiamo offrire come donne è quello della solidarietà e della comprensione, sicuramente non quello della violenza. Se l’avesse detto un uomo avremmo invocato a gran voce l’espulsione dalla trasmissione. Io mi auguro davvero che si abbia l’opportunità di parlarne perché nessuno faccia mai più, nonnismo,machismo, misoginia e bullismo. Perché quando accade, dobbiamo denunciarlo per il bene di tutti e di tutte perché non accada mai più.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI