A Domenica Cinque si sentono le unghie di George che scivolano sul vetro: letti in diretta gli SMS inviati alle amanti; il numero di cellulare corrisponde

24/01/2010 di Valeria Panzeri

Per chi ne sentisse la necessità ecco il secondo round di George Leonard a Domenica Cinque. Se la settimana scorsa l’intento dell’uomo era quello di non mischiarsi neppure alle ragazze che l’accusavano di aver avuto storie con lui stavolta il principe ha accettato di abbassarsi accentando un confronto diretto con queste “millantatrici”.

La D’Urso vuole stabilire, una volta per tutte chi avrebbe mentito, anticipando che le dirette interessate hanno delle prove tangibili in mano. George cerca di sviare l’attenzione ma la presentatrice non molla la presa. Entrano, per prime, Anca e Lisa. La prima a rapportarsi al principe è Anca, mentre il Leonard la guarda con sufficienza e ridacchia negando di essere stato a cena con lei: ed ecco le foto della cena e del viaggio a Roma insieme, abbracciati davanti alla Fontana di Trevi. Ma egli nega ancora! Tutti lo spronano a confessare e lui, imperterrito, nega e pretende che si parli di argomenti differenti. Ovviamente chi altro dovrebbe decidere?

Chiaramente le foto ci sono ma non dimostrano nulla in quanto lui è richiesto da tutte e a molte ha concesso una foto ricordo nella sua immensa magnanimità; ed ora, queste serpi, lo mettono anche al muro. Quanto mai Anca nomina Carmela:

tu devi sciacquarti la bocca prima di parlare di Carmela!

ribatte sempre più grottescamente il ragazzo. Infine arriva una telefonata della madre della bionda che conferma di averlo ospitato a casa propria con tanto di testimoni; lui continua a ridere strafottente.
Ora è il turno di Lisa, anch’essa rinnegata dal Leonard, ecco una nuova foto che, a detta dell’uomo, è chiaramente un fotomontaggio.

Io con questa non ci sono mai andato, ti sarebbe piaciuto?!

rivolto a lei. La questione si fa ancora più intricata in quanto una presunta amica di Lisa ha inviato una lettera al fine di screditare, a sua volta, la ragazza. Una miseria senza fine… con George di sottofondo che esulta e si galvanizza.

Ma il divertimento dura poco in quanto entra Annalisa che lo esorta a chiamare gli alberghi dove i due, tra Austria e Venezia, sono stati insiemi. La biondina ha portato una serie di messaggi inviati da George (è comprovato che il numero fosse il suo). Lui, manco a dirlo, nega di avere quel numero, però la D’Urso risolve in fretta dichiarando che da quel medesimo cellulare l’ex gieffino contatta soventemente la loro redazione. Ecco qualche perla:

Amore, è il tuo compleanno, io ti amo, sappi che sono davvero tuo.

Chiaramente il principe, al cospetto delle prove, parla d’altro, anzi insulta Annalisa appellandola come sfigata. Nel frattempo entra anche un testimone (George non perde l’occasione di fare lo sbruffone e Barbara D’Urso lo ammonisce). Prima il principe non lo conosceva, poi d’un tratto lo riconosce in quanto si allena con lui; il collega avalla in toto quanto dichiarato dalle ragazze.
Nonostante ciò George, pacifico e gongolante, sorride.
Caspita, con un ego del genere può dire di vedere cose che noi umani non riusciamo nemmeno ad immaginare.

COMMENTI