Vendola: “Porta a porta è ignobile”. Vespa: “Lui è un pavido, ha due facce”

18/03/2011 di Simone Morano

Nichi Vendola

Nichi Vendola si scaglia contro Porta a Porta, e il conduttore Bruno Vespa reagisce in maniera stizzita. Il presidente della Regione Puglia, a Milano per un incontro all’università Bocconi dedicato ai giovani e alla politica, spiega:

I talk show li vedo quando vi prendo parte. Tranne che a Porta a Porta, che è una trasmissione ignobile che non fa altro che uccidere il confronto. Ecco perché non ci vado.

La replica di Vespa non si è fatta attendere:

Vendola è un pavido, e ha due facce. Quando mi ha incontrato in un ristorante di Venezia in occasione dell’ultima Mostra del Cinema mi è venuto incontro con cordialità, e ha manifestato la propria disponibilità ad essere ospitato dalla trasmissione. Poi però ha sempre rifiutato ogni invito. Di ignobile, insomma, c’è solo la sua dichiarazione, visto che la nostra è da quindici anni la trasmissione più attenta alla parità del confronto. Per questo motivo faremo a meno di lui volentieri, così come del suo partito, ma da parte di chi si candida alla guida del Paese è spaventoso osservare questo grado di intolleranza.

Vendola, per altro, si era scagliato anche contro il Tg1.

Fa specie che il boss più pericoloso del Nord potesse avere nell’ospedale Niguarda di Milano spazio libero, che le ‘ndrine più importanti della Lombardia campassero sugli appalti delle pubbliche amministrazioni e che tutto ciò non abbia prodotto la visione di una fotografia del sindaco Moratti o del presidente Formigoni in qualche tg, per esempio al Tg1 di Minzolini.

 

COMMENTI