Tamarreide, da stasera su Italia 1. Fiammetta Cicogna: “Sono più veri loro che i vari inquilini e naufraghi proiettati solo a vincere”

13/06/2011 di Valentina Gambino

A partire da stasera 13 giugno, in prima serata su Italia 1, assisteremo alla prima puntata di Tamarreide, l’innovativa docu-fiction condotta dalla bella Fiammetta Cicogna che, dopo Wild, si è buttata in questo nuovo e insolito progetto.

Il programma non può essere considerato un reality in quanto è già stato interamente registrato e si baserà in sintesi, in un viaggio per l’Italia in compagnia di otto tamarri.

Fiammetta Cicogna, la conduttrice del programma, tra le pagine di Visto, prova a far capire al telespettatore comune cosa andremo a vedere, e quindi in sintesi, cosa è Tamarreide?

E’ un’epopea di tamarri, di cui io sarò l’Omero, e me racconterò le gesta. Per un mese otto truzzi hanno girato l’Italia sottoponendosi a varie prove e combinandone di cotte e di crude.

Per quanto riguarda i concorrenti inoltre, la Cicogna ha tracciato un profilo ben preciso, mettendoli a confronto con personaggi freschi di reality e affini, affermando a riguardo:

Rispetto alle orde barbariche dei reality sono dei ragazzi sinceri, per nulla interessati a rimanere attaccati al mondo della Tv a tutti i costi.

Durante l’intervista la Cicogna ha affermato di possedere una parte tamarra, in quanto questa apparitene un po’ a tutti e a riguardo ha aggiunto:

Tra poco partirò per una vacanza con le amiche per un classico posto da tamarri come Ibiza.

Ma conosciamo meglio la struttura del programma: otto concorrenti, quasi un mese in giro per l’Italia su un pullman che, per ogni tappa gli regalerà una nuova missione da svolgere. Sette puntate in onda a partire da oggi 13 giugno dalle 21.10 su Italia 1 per scoprire il tamarro che c’è in ognuno di noi, tutti pronti?

Ecco le foto dei concorrenti.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI