La morte di Solange è un “mistero”: slitta funerale, disposta autopsia per scoprire le cause della scomparsa

08/01/2021 di Valentina Gambino

Solange

La morte inaspettata di Solange è avvolta nel mistero. Domani non si terrà, come da programma, il suo funerale. A riferirlo è Francesco Fredella tra le pagine web di Libero Quotidiano, rivelando uno slittamento del rito funebre a nuova data.

La morte di Solange è un “mistero”: ecco per quale motivo

Il motivo di questa inaspettata decisione sarebbe da ricercare nella richiesta della Procura di procedere con il sequestro della salma del 68enne trovato ieri senza vita nella sua abitazione di Collesalvetti, in provincia di Livorno, dopo alcuni giorni di angosciante silenzio.

L’intenzione della Procura sarà quella di effettuare l’autopsia già disposta questa mattina dal pm Sabrina Carmassi, per decretare le effettive cause del decesso di Solange, nome d’arte di Paolo Bucinelli. Il ritrovamento dei vigili del fuoco è avvenuto dopo che non rispondeva da diverso tempo al telefono.

A far nascere ulteriori sospetti sulle possibili cause anche l’indiscrezione secondo la quale solamente pochi giorni fa Solange si sarebbe recato, in seguito ad un malore, al Pronto soccorso salvo poi firmare per non essere ricoverato.

Secondo l’amico Dario Ballantini, “era stato in ospedale per uno svenimento”, come ha dichiarato al Corriere della Sera. Differente la versione fornita da Vladimir Luxuria, che nel ricordare Solange a Fanpage.it ha dichiarato:

Non mi aveva mai detto di avere dei problemi fisici, mi sembrava che avesse più dei problemi di umore. Il mio sospetto è che abbia avuto un malore ma che non abbia voluto chiedere soccorso e si sia lasciato andare. Ultimamente, nelle nostre telefonate, usava frasi un po’ preoccupanti.

Anche Massimiliano Simoni, responsabile nazionale Teatro e Spettacolo di Fratelli d’Italia, nonché presidente del Festival culturale della Versiliana, ha voluto ricordare Solange contattato dal Corriere della Sera:

Da qualche anno, dopo la morte della mamma si era isolato, ma non credo avesse problemi economici. Andava in tv, aveva rubriche su alcuni giornali e continuava ad amare il suo lavoro.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI