Miriana e Nicola, Patrizia Mirigliani commenta il flirt del figlio e tuona: “Merito rispetto!”

27/10/2021 di Emanuela Longo

Miriana Trevisan e Nicola Pisu

Dopo aver spiegato il vero significato dietro l’acronimo dedicato a Nicola Pisu, la madre Patrizia Mirigliani ha detto la sua anche sul suo rapporto con Miriana Trevisan. Intervistata dal settimanale Chi, la donna si è espressa e soprattutto si è difesa dalle critiche ricevute negli ultimi giorni.

Miriana e Nicola: cosa ne pensa Patrizia Mirigliani

Patrizia Mirigliani è passata come la mamma “impicciona” agli occhi di chi spera in un futuro tra Nicola e Miriana. Lei però tra le pagine del settimanale diretto da Alfonso Signorini ha voluto fare chiarezza in merito spiegando:

Giudizi non ne do perché è un gioco e perché la vita di mio figlio è sempre stata gestita da lui. Quando la strada non era quella giusta glielo ho detto, ma non ho mai imposto nulla. Adesso, però, siamo passati dal “Mamma, mi hai salvato la vita” a un pettegolezzo che ha ridotto il valore di quella che è stata la nostra storia di dolore.

Patrizia si è anche difesa dalle accuse di aver attaccato la Trevisan tuonando:

Ma, secondo lei, io che faccio Miss Italia e sono sempre stata paladina del mondo femminile, posso attaccare una donna?

Parlando del figlio ha poi commentato:

Nicola è un puro. Ha una personalità che sta piacendo molto e, quando si è avvicinato a Miriana, ho pensato che noi genitori dobbiamo lasciare i figli liberi di fare le loro scelte, perché una madre non può parare il colpo su tutto. I giovani cadono e si rialzano. Non mi metto a fare la suocera, non conosco Miriana e non la posso giudicare da un televisore.

Nicola è un ragazzo che ha avuto una carenza affettiva molto forte dovuta al fatto che per 14 anni non ha vissuto, non era se stesso. Oggi è lucido, è uscito dal tunnel della droga e spero che continui a rimanerne fuori perché quella è una brutta bestia. È passato da tante sfide e da tanti dolori e nella Casa ha cercato affetto. […] Sono una madre che ha sofferto per 14 anni con un figlio che era entrato in un buco nero e merito rispetto, se mi preoccupo dell’equilibrio di mio figlio ho un valido motivo.

E rispetto alla sua presunta ingerenza nei confronti della conoscenza con Miriana ha proseguito:

Ho percepito qualche commento sulla mia ingerenza. Per me lui è libero di fare quello che vuole, ma una madre non è una cosa “usa e getta”, e parlo a nome di tante famiglie che mi scrivono messaggi bellissimi, ho il dovere di salvare mio figlio. Ho trovato di cattivo gusto che alcune persone, che reputo illuminate, si siano permesse di dire, dopo i due post che non ho commentato, “Ah, ma la mamma non deve…”.

La mamma si è fatta un mazzo per 14 anni e avrebbe avuto il diritto di farlo, anche se non ho giudicato nessuno. E le mamme dovrebbero capirlo. Ho cresciuto un figlio da sola da quando aveva 10 anni, senza un padre, e gli ho salvato la vita, mentre adesso, solo per l’ipotesi che mi sia intromessa, sono condannabile?

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI