Davide Astori è morto, capitano della Fiorentina: il mondo del calcio si ferma, le parole di Ivan Zazzaroni

04/03/2018 di Valentina Gambino

Per la terribile tragedia che ha colpito Davide Astori, capitano della Fiorentina, morto a 31 anni per un possibile arresto cardiaco, si è fermato l’intero campionato di calcio: la serie A e anche le partite di B previste per la giornata di oggi, domenica 4 marzo. In segno di rispetto per una morte che ha sconvolto il mondo dello sport e per la dipartita di un marito e padre di una bimba di 2 anni, si è fermata anche la trasmissione di Rai2 Quelli che il calcio. Al suo posto è stato mandato in onda Dream hotel: Chang Mai.

Davide Astori è morto, il ricordo di Ivan Zazzaroni

Ivan Zazzaroni, intervistato da Cristina Parodi, in occasione del debutto di Ballando con le Stelle, non ha potuto fare a meno di ricordare Davide Astori. “Io conoscevo bene Davide, era un ragazzo estremamente attento, molto serio e perbene, sveglio, uno che amava crescere”, ha svelato il giornalista in collegamento da Milano. “Conoscevo Francesca, la compagna, perché a 16 anni iniziò a lavorare con me in televisione a Napoli. Una ragazza di una bellezza unica che aveva trovato in Davide il compagno ideale”, ha aggiunto il giudice di Ballando con le stelle visibilmente emozionato e commosso.

“Erano due ragazzi estremamente innamorati – continua Ivan Zazzaroni – Lui era un ragazzo circolare, pieno di interessi, aveva raggiunto la maturità sportiva a Firenze tant’è che era diventato il capitano della Fiorentina. Un giocatore amatissimo da tutti, non mi meraviglio che i più turbati siano gli avversari. Credo che tutti siano rimasti basiti. A parte la giovane età – 31 anni – il mio pensiero ora va a Francesca. Il loro amore era molto social, lo condividevano. E avevano una bambina di due anni, Vittoria”.

Davide Astori è morto, ecco come si sono svolti i fatti

“Il ragazzo non si è presentato alla colazione della squadra alle 9.30, di solito lui era quello che si presentava per primo – ha spiegato l’ufficio stampa della Fiorentina – così sono andati a controllare. Davide dormiva da solo. Il magistrato è venuto qui e ora il corpo è stato portato in ospedale per l’autopsia che credo verrà fatta in giornata. Non abbiamo ulteriori dettagli. L’ultimo a vedere Davide è stato Sportiello. Alcuni calciatori dormono in camera singola, altri in camere doppie. La famiglia è stata avvertita dalla società; la compagna di persona, dato che si trova a Firenze con la bambina. I genitori sono stati avvertiti telefonicamente”.

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI