Festival di Sanremo 2013: la presentazione dei Giovani a Uno Mattina – VIDEO

22/01/2013 di Emanuela Longo

Ieri mattina, nel corso della trasmissione di RaiUno, Uno Mattina in Rosa, sono stati presentati gli otto artisti appartenenti alla categoria Giovani che prenderanno parte al prossimo Festival di Sanremo, in partenza il 12 febbraio 2013, condotto come sappiamo da Fabio Fazio e Luciana Littizzetto. Le otto nuove proposte che gareggeranno, sono rappresentate da: Andrea Nardinocchi, Antonio Maggio, Blastema, Ilaria Porceddu, Il Cile, Irene Ghiotto, Paolo Simoni e Renzo Rubino. Di ciascuno, è stata fatta una piccola presentazione, con la messa in onda, in anteprima assoluta, del video del brano che porteranno alla manifestazione canora.

Il primo ad essere presentato è stato Paolo Simoni, dalla provincia di Ferrara, che sull’ambito palcoscenico dell’Ariston si esibirà con il brano Le parole. La giovane proposta, grazie al suo modo di cantare è stato paragonato ad un altro grande della canzone italiana, Ivano Fossati. In merito ha dichiarato Paolo: “Credo sia un po’ troppo. Ivano Fossati è uno dei cantautori nostrani che ha sfornato canzoni memorabili. Un grande poeta. Mi fa molto piacere; la strada è sicuramente quella però è molto in salita. Ringrazio Ivano Fossati per quello che ha scritto perchè ha poi formato il mio orecchio”.

La seconda artista è Ilaria Porceddu, dalla Sardegna, che porterà a Sanremo il brano In equilibrio. La sua passione per la musica inizia da giovanissima, all’età di 11 anni. “E’ importante per me perchè in questi anni ho fatto una ricerca su me stessa” – dichiara Ilaria – “Sono tornata a casa mia avendo vissuto tanto tempo a Roma e ho ricercato le mie origini. Con il sardo esprimo la parte più primitiva ed istintiva di me, quindi sono orgogliosa di portare la mia terra in un palco importante come quello di Sanremo”. Proprio il suo brano, infatti, contiene delle parti in sardo.

Il prossimo ad essere presentato, è stato il salentino Antonio Maggio che a Sanremo porterà la canzone Mi servirebbe sapere. Maggio viene, così come Ilaria Porceddu, dal talent X Factor (lo vinse nel 2008); quest’ultimo però, arriva ora in qualità di solista. “Fu un’esperienza bellissima, soprattutto il post-X Factor con due dischi e due tournee. Sono forse un caso un po’ anomalo perchè il talent show l’ho vinto con un’entità artistica e adesso mi ripresento in questa nuova veste da cantautore solista”, ha raccontato Antonio.

Abbiamo conosciuto poi Irene Ghiotto, che nell’ambito della kermesse canora si esibirà col brano Baciami. Irene arriva da Area Sanremo; in merito ha raccontato: “E’ stata un’esperienza bellissima che mi ha portata qui”.

A seguire, Renzo Rubino, anche lui pugliese, che a Sanremo porterà la canzone Il postino (Amami uomo), un testo particolare, dalla complessità poetica. Renzo, lo definisce: “Un testo in realtà molto semplice, una canzone d’amore”.

Il prossimo giovane è Andrea Nardinocchi, sul palco dell’Ariston con il brano dal titolo Storia impossibile. Andrea utilizza il beat box, una tecnica che nasce negli Stati Uniti quando nel ghetto non c’era la possibilità di utilizzare un dj e che permette di produrre suoni con la bocca come se si stesse suonando una batteria.

E’ stato poi il turno de I Blastema, l’unico gruppo partecipante nella categoria Giovani con il brano dal titolo Dietro l’ultima ragione. Matteo Casadei, voce della band, ha dichiarato: “Noi siamo persone che fanno questo mestiere con passione da tanto tempo. Alla nostra collezione mancava però Sanremo”.

A chiudere il cerchio attorno alle nuove proposte di Sanremo 2013, è Il Cile, vero nome Lorenzo Cilembrini, che rivedremo col brano Le parole non servono più. Il Cile ha raggiunto il successo col brano Cemento armato.

A seguire, il video della presentazione degli otto Giovani artisti di Sanremo 2013.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI