Drusilla Gucci vive in una casa infestata dai fantasmi? Il racconto inquietante

26/03/2021 di Emanuela Longo

Drusilla Gucci

Drusilla Gucci, nella sua presentazione confezionata per l’Isola dei Famosi aveva lasciato perplessi quando aveva raccontato di essere affascinata dalla morte e di collezionare ossa. Come confermato anche dalla madre, avrebbe il teschio di un gatto trovato nel bosco ma anche corna di cervo.

Drusilla Gucci e la casa infestata dai fantasmi

Poco prima della puntata di ieri dell’Isola dei Famosi, Drusilla si è resa protagonista di un racconto inquietante fedelmente riportato da Biccy.it, durante una chiacchierata con Miryea Stabile e Daniela Martani. La giovane ha ammesso infatti di abitare in una casa infestata dai fantasmi.

La Gucci, nel dettaglio, abiterebbe in una casa di oltre 1000 anni a Firenze che si affaccerebbe su un cimitero di suore e già questo sarebbe sufficiente a far venire i brividi. Ma non è tutto. A quanto pare Drusilla avrebbe avuto dei contatti diretti con i fantasmi che infesterebbero l’abitazione:

Una volta ero nel mio letto, stavo dormendo ed ho sentito che qualcuno mi ha chiamato urlando ‘DRUSILLA!’, io ho aperto gli occhi e sbam, mi è arrivato un ceffone. L’ho proprio sentito. Ma non ho avuto paura, mi sentivo tipo sospesa, non so come spiegarvi. Ho una casa tipo una cricca, ho un sacco di candele perché a volte va via la luce. Quando succedono queste cose la mia sensazione è di calma, una calma assurda.

Gli aneddoti raccontati dalla naufraga e riportati da Biccy.it non sono però terminati qui:

Un’amica di mia mamma è una sensitiva vera e propria ed una volta è venuta a casa nostra e ci ha chiesto di andare in bagno. Appena entrata in questo bagno c’è rimasta cinque secondi e poi è subito uscita con una faccia bianchissima e ci ha chiesto se avessimo un altro bagno. Noi le abbiamo chiesto se era rotto e lei ci ha risposto che in quel bagno si era impiccato un uomo e lei lo aveva visto.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI