Amici 10, Eleonora Crupi commenta la vittoria di Virginio: “Se avesse vinto Annalisa sarebbe stata solo una vittoria, così è anche una rivincita”

07/03/2011 di Emanuela Longo

Ieri sera, ha chiuso i battenti la decima edizione del talent show di Maria De Filippi, Amici 10, con una novità assoluta: per la prima volta nella storia del programma, si è dato spazio a due vincitori, uno per il “circuito” danza e uno per il consueto canto. Nel primo caso, ad avere la meglio nella sfida a tre che ha visto cimentarsi nel corso delle varie prove i ballerini Vito Conversano, Giulia Pauselli e Denny Lodi, è stato, meritatamente, proprio quest’ultimo. Appassionante anche la sfida di canto, con il testa a testa Annalisa Scarrone vs Virginio Simonelli. Una sfida combattuta a colpi di note e che, alla fine, ha visto trionfare il bravo Virginio. Una vittoria, la sua, simile ad un riscatto.

Tra la favoritissima alla vittoria finale Annalisa, così, è stato Virginio ad aggiudicarsi il primo posto nella sezione canto nell’ambito della finale di Amici 10. Una vittoria, in parte giunta a sorpresa ma che ha raccolto gli entusiasmi di quanti hanno visto nel giovane artista, la grande umiltà e comunicatività espressiva che lo contraddistinguono.

All’indomani della vittoria di Virginio, abbiamo voluto chiedere un commento ad un’ex allieva della Scuola di Amici, Eleonora Crupi, una delle artiste tra l’altro in gara per il Concorso nato in collaborazione con Tezenis, e che tra i sei artisti precedentemente scelti, tutti ex Amici (Eleonora compresa), andrà a premiare il primo che raggiungerà i 20mila download sul sito http://amici.believeband.com/, con la produzione di un disco sotto etichetta Non ho l’età.

Confesso che a me piacevano entrambi, sia Annalisa che Virginio, ma tifavo per lui perché ho avuto modo di conoscerlo personalmente e intuire quanta sensibilità artistica ci sia in lui. Sono scoppiata in lacrime quando ho visto il suo faccione sulle carte.

Virginio se lo merita perché è un artista vero che fa della fragilità la sua forza.

Dopo Sanremo ha avuto tante porte chiuse in faccia, tanti no, tante persone che il giorno prima ti dicevano che eri grande e il giorno dopo a fatica ti rispondevano al telefono, e riesco a capire quanto fa male perché è capitato e capita anche a me.
Se avesse vinto Annalisa sarebbe stata solo una vittoria, così è anche una rivincita. Ed io ho pianto con lui.

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI