Vittorio Brumotti aggredito finisce in ospedale: inviato di Striscia preso a bastonate

24/05/2020 di Valentina Gambino

Vittorio Brumotti

Vittorio Brumotti, inviato di Striscia la Notizia, è stato aggredito finendo in ospedale: “Si sono organizzati e sono arrivati di colpo, mi hanno rubato l’attrezzatura, hanno preso il bastone e mi hanno colpito alla mascella. Hanno cercato di intimorirmi ma andremo avanti perché la droga è una merd*”, ha raccontato.

Vittorio Brumotti aggredito finisce in ospedale: inviato di Striscia preso a bastonate

Nella giornata di ieri, il coraggiosissimo inviato di Striscia la Notizia era nei pressi di Porta Venezia a Milano per documentare, in sella alla sua fedelissima bicicletta, lo spaccio di droga. Poco dopo, però, è stato brutalmente aggredito da un gruppo di pusher che lo hanno colpito con un bastone. Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine e il 118 che ha portato Brumotti all’ospedale Niguarda, ricoverato in codice verde.

Mi hanno colpito al volto in modo violento, mi sono spaventato parecchio. L’aggressione è stata molto violenta e per qualche minuto ho perso conoscenza. Ma per fortuna adesso sto bene. Le forze dell’ordine e gli operatori sanitari sono immediatamente intervenuti e mi hanno portato all’ospedale Niguarda. Voglio rassicurare tutti: sto bene e ho firmato per tornare a casa. Hanno provato ancora una volta a intimidirmi, ma anche questa volta non mi fermeranno.

Il biker ha anche aggiunto altri dettagli sul sito di Striscia:

Sto bene, oggi è andata un po’ così. Mentre documentavo l’ennesimo spaccio in pieno centro di Milano, in zona Porta Venezia fiumi di cocaina e ho documentato quasi settanta spacciatori che sotto gli occhi di tutti vendono morte. A un certo punto hanno iniziato a lanciare pietre, bottiglie e per evitare che qualcuno si facesse male mi sono allontanato. Si sono organizzati e sono arrivati di colpo, mi hanno rubato l’attrezzatura, hanno preso il bastone e mi hanno colpito alla mascella. Hanno cercato di intimorirmi ma andremo avanti perché la droga è una merd*.

Non è la prima volta che Brumotti viene aggredito. Su Twitter sono arrivati moltissimi messaggi di solidarietà, tra cui quello del leader della Lega Matteo Salvini:

Ho mandato un messaggio all’amico Brumotti, aggredito più volte a Milano da spacciatori di droga e di morte, difesi dai balordi dei centri sociali. Forza Vittorio!

Giorgia Meloni:

Solidarietà a Vittorio Brumotti, finito in ospedale mentre tentava di documentare lo spaccio a Milano. Sicura che nemmeno questa vigliacca aggressione riuscirà a fermarlo e che come sempre tornerà più in forma di prima. Siamo tutti con te Vittorio.

E l’ex ministro Lorenzo Fontana:

Solidarietà a Vittorio Brumotti per l’ennesima aggressione, colpevole di riprendere lo spaccio in una zona centrale di Milano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

House #freestyle 😂 !!!!! #stayathome

Un post condiviso da VITTORIO BRUMOTTI 100%🇮🇹 (@brumottistar) in data:

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI