Signorini commenta l’intervista a Totti e fa un plauso a Ilary: “Finché starà zitta a vincere sarà sempre lei”

14/09/2022 di Emanuela Longo

Signorini con Ilary Blasi

L’editoriale di Alfonso Signorini pubblicato in apertura dell’ultimo numero del settimanale Chi, neanche a dirlo è sull’affaire Ilary Blasi e Francesco Totti. Ormai questo sembra essere il gossip del momento ed il noto giornalista ha preso la parola per dire la sua dopo la chiacchierata intervista che l’ex calciatore ha rilasciato al quotidiano Corriere della Sera.

Signorini commenta l’affaire Totti e Ilary su Chi

Una separazione senza dubbio chiacchieratissima, quella tra Ilary Blasi e Francesco Totti, fatta, forse, “di tradimenti, di pedinamenti, di malumori e incomprensioni”, come accade più o meno in tutte le famiglie. A fare la differenza, come saggiamente ricorda Signorini, è però proprio la notorietà dei personaggi in questione.

Dopo aver tessuto le lodi di Aldo Cazzullo, il giornalista del CorSera che ha realizzato l’intervista bomba a Totti, Signorini ha commentato proprio la decisione del Pupone di raccontare ai quattro venti vicende così private:

Molti, se non tutti, (s)parlano di un Totti mal consigliato dal suo avvocato Anna Maria Bernardini de Pace, come se il nostro fosse un tontolone, incapace di intendere e di volere. Cosa che mi è difficile da credere. Io credo che per lui questo sfogo sia stato liberatorio, seppure doloroso. Quasi non ce la facesse più a passare pubblicamente per il traditore seriale e bugiardo.

La questione probabilmente si evolverà in tribunale (nonostante le voci di una tregua), ma intanto Signorini si è espresso anche sulla collega ed amica Ilary Blasi:

Nel frattempo bene fa Ilary Blasi a tacere e a non rilasciare interviste. Finché starà zitta, per l’opinione pubblica a vincere sarà sempre e solo lei. Anche perché, come le avrà certamente suggerito la nonna a cui Ilary è legatissima, in casi come questo “il bel tacer non fu mai scritto”.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI