Morte Raffaella Carrà, “devastante tumore ai polmoni”: la madre lottò contro lo stesso male

06/07/2021 di Emanuela Longo

Raffaella Carrà

Alle 16.30 di ieri, 5 luglio, la storia della ti italiana è cambiata per sempre: Raffaella Carrà ci ha lasciato all’età di 78 anni. Una morte che nessuno si sarebbe mai immaginato di dover affrontare così presto e per più di qualcuno difficile da metabolizzare.

Raffaella Carrà e la malattia segreta: “devastante tumore ai polmoni”

Intere generazioni sono state travolte dal mito del caschetto biondo di Raffaella Carrà, l’ultima vera soubrette del nostro piccolo schermo. A stroncarla, una malattia che Raffaella aveva tenuto nascosta praticamente a tutti, celata fino all’ultimo dalla sua contagiosa risata che sarà difficile dimenticare.

E quel rispetto enorme per il suo pubblico che lei fino all’ultimo ha voluto proteggere dal turbamento della sua sofferenza. Sergio Japino nel dare la drammatica notizia aveva scritto:

Raffaella Carrà è morta per una malattia che da qualche tempo aveva attaccato quel suo corpo così minuto eppure così pieno di straripante energia.

Non aveva aggiunto altri dettagli sulla malattia di Raffaella Carrà al momento non resa ufficiale ma vari organi di informazione tra cui anche TgCom24 ha scritto in merito:

Non è stata resa nota ufficialmente ma si parla di un devastante tumore al polmone.

La madre morta di tumore ai polmoni

Anche la madre di Raffaella Carrà, Iris Dellutri, era morta all’età di appena 64 anni a Forlì, il 13 febbraio del 1987 per un tumore ai polmoni contro il quale lottava da tre mesi nel reparto di Pneumologia dell’ospedale Morgagni. Lo ricorda ForliToday.it che rammenta quel drammatico momento:

Alla camera mortuaria Raffaella si presentò insieme a Iapino e lo zio, Tommaso Masacci, fratellastro della madre. La showgirl preso di corsa un piccolo aereo, che non riuscì ad atterrare al “Ridolfi” per effetto di una fitta nebbia, con il volo dirottato al “Fellini” di Rimini. All’esterno del nosocomio un bombardamento di flash. L’indomani si tennero i funerali nella chiesa parrocchiale di Santa Margherita a Bellaria, con il corteo funebre partito.

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI