Mario Tricca, Il Collegio 4: “Sogno di fare l’attore, amo la prof Petolicchio!”

05/11/2019 di Emanuela Longo

Tra i protagonisti indiscussi de Il Collegio 4, Mario Tricca è sicuramente uno degli allievi più interessanti e forse complessi. Il giovane ha 15 anni e viene da Castel Madama, in provincia di Roma. Nella vita reale frequenta il primo anno del Liceo Classico Amedeo di Savoia di Tivoli. Secondo le voci più diffuse, Mario sarebbe anche molto bravo a scuola. Lui di sé dice di essere un ragazzo molto propositivo e positivo seppur pessimista, ed in parte lo abbiamo anche notato. La sua più grande paura? Non riuscire a distinguersi dal resto della massa e non riuscire ad avere un futuro in ambito lavorativo. Tra le sue passioni, l’ornitologia, il canto classico, il disegno di cartoni animati. Ha due sorelle minori ma nonostante questo lo ‘maltrattano’. A Il Collegio 4 spera di acquisire maggiori sicurezza in se stessa.

Mario Tricca, Il Collegio 4: conosciamolo meglio

Mario Tricca ha risposto di recente ad alcune domande a Fanpage.it. Cosa lo ha sconvolto della vita ne Il Collegio? “Mi ha letteralmente traumatizzato il cibo! Ma lo ha detto anche mia nonna che nessuno mangiava quella robaccia nell’82!!! Invece quello che mi piacerebbe ritrovare oggi è l’empatia ma anche le ostilità tra le persone che si crea in un ambiente del genere, è stato tutto troppo divertente!”, dice.

Tra gli allievi con i quali ha legato particolarmente, Mario ha citato diversi compagni tra cui Asia, Vilma, Claudia, Maggy, Gabriele, Francesco, Sara ed Alex. “Anche se inizialmente ho litigato un po’ con ognuno, ora siamo tutti amici. Ho fatto pace persino con Martina Brondin! Lei è proprio la persona che ricorderò per sempre a proposito di questa esperienza”, ha spiegato.

Anche Mario pensa ad un futuro nel mondo dello spettacolo?

Da grande io voglio fare l’attore ed avere un futuro in ambito cinematografico, senza dimenticare lo studio e la cultura personale che sono la chiave di tutte le porte! Spero di riuscire a diventare qualcuno nella vita, ed essere ricordato come Mario Tricca e non solo come quello del Collegio, perché considero questa mia esperienza televisiva non come un punto di arrivo ma come un punto di partenza.

Tuttavia il ragazzo crede che il pubblico non lo abbia ancora capito fino in fondo, “perché è stata messa troppo in risalto l’ansia, che nella mia vita non gioca un ruolo così importante”.

Sul piano dei professori, chi sono stati i suoi preferiti?

Alcuni professori sono stati troppo seri, a volte talmente divertenti nei loro momenti di rabbia che stato impossibile non ridere! Vado letteralmente pazzo per la professoressa Petolicchio, riesce ad essere così divertente e cringe allo stesso tempo!!! Credo di amarla ma purtroppo è già occupata, mannaggia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Quanta saggezza in soli 15 anni di vita 😅

Un post condiviso da Blogtivvu.com – Gossip e TV (@blogtivvu_com) in data:

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI