Rosa Di Grazia svela per chi vorrebbe vincesse Amici 20 (oltre Deddy)

08/04/2021 di Valentina Gambino

Rosa Di Grazia

Rosa Di Grazia è stata eliminata nel corso della terza puntata del serale di Amici 20. Dopo le numerose polemiche per la sua partecipazione al talent show, la ballerina si è lasciata intervistare tra le pagine di TV Sorrisi e Canzoni dove ha svelato per chi il tifo.

Amici 20, Rosa Di Grazia svela per chi fa il tifo

Spero con tutto il cuore che vinca Deddy. Per la danza, mi farebbe piacere se vincesse Martina, io e lei abbiamo avuto un percorso simile. Certo non voglio essere ipocrita e falsa, speravo di vincere io!

La ex ballerina di Amici 20 ha rivelato anche il suo sogno nel cassetto:

Mi piacerebbe assolutamente lavorare in televisione. La Velina? È pur sempre danza, ma non è quello a cui aspiro, il mio idolo resta Elena D’Amario, un mondo diverso.

E per quanto riguarda la sua oggettiva bellezza, Rosa Di Grazia risponde:

Il mondo purtroppo è pieno di invidia… La bellezza l’ho sempre vista come un valore aggiunto. La maestra Celentano non è stata la prima a dirlo, ma a lungo andare questa frase da un orecchio mi entrava e dall’altro mi usciva. Ho sempre dimostrato il contrario lavorando sodo.

Rosa ha anche parlato del suo passato prima di Amici:

Ho avuto un’infanzia travagliata, ho fatto tanti sacrifici, ho un passato particolare che non posso esporre ai quattro venti. Ma posso dire che siamo una famiglia numerosa e siamo sempre rimasti uniti e inseparabili.

In ultimo, sul suo fidanzato Deddy aggiunge:

E’ stato qualcosa di inaspettato, entrambi siamo entrati con un obbiettivo, lui la musica, io la danza. Ci siamo incontrati ed è scoppiato un amore. Credo nel destino. Mi sono innamorata di lui perché abbiamo avuto delle esperienze simili in passato. Deddy è vero, sincero, genuino, pieno di valori.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI