Pierpaolo Pretelli: “I tuoi sono capricci”, Giulia Salemi non ci sta: “Ho la sindrome da abbandono” – VIDEO

17/01/2021 di Valentina Gambino

Giulia Salemi parla con Pierpaolo Pretelli

Giulia Salemi dopo il crollo emotivo di stanotte ha deciso di parlare con Pierpaolo Pretelli per farsi conoscere meglio. L’influencer ha cercato di fare chiarezza, nel miglior modo possibile, sui motivi del suo sfogo tra le quattro mura della Casa del Grande Fratello Vip.

Giulia Salemi parla con Pierpaolo Pretelli

Ho un lato inconscio, cupo, malinconico che in questi momenti esce quello che ogni giorno esaspero con felicità e ironia per non farlo uscire, ma ogni tanto viene fuori. Sono tante cose che ho accumulato da quando sono piccola… ho la cosa dell’abbandono, dell’incomprensione, dell’esclusione, quasi un complesso d’inferiorità. Nessuno mi capisce, nessuno viene da me, non sono importante per nessuno.

E’ una roba mia a ritroso, devo lavorare su me stessa a prescindere da te. Sono emotivamente scossa… ieri ho riaperto alcune cose, avevo due calici di vino, sono qui da due mesi e mezzo e un vero e proprio sfogo non l’avevo ancora avuto. E’ una roba più complessa, capisci? La mia mente è iniziata a viaggiare e succede anche a te. Tu stesso dici che sei molto più complesso di quanto non sembra.

Posso avere esagerato con i modi, io con le parole non ferisco. Se reagisco così è perché accumulo e faccio finta di niente. Faccio finta che le cose mi tocchino. Io mi impongo di non farmi toccare da fatti, avvenimenti, battute e aspettative… e ogni tanto esce così, tutto insieme e poi mi si ritorce tutto contro e poi quella che sta peggio di tutti sono io. E’ una cosa mia, intrinseca e mentale… Purtroppo la testa viaggia da sola ed è tutto inerente a questa cosa mia. Ho la sindrome dell’abbandono: perché nessuno mi capisce? Era come un libro già scritto.

Pierpaolo Pretelli, pur con serenità, ha cercato di fare notare dove ha sbagliato la Salemi:

Io so di essere complesso ma ho reazioni diverse. Io mi esaspero da solo, non con gli altri. Stamattina sei ritornata in te, eri la Giulia di tutti i giorni, ti riconoscevo… ieri no. Sono cose che… non è che posso guidarti io! Quelle sono cose che devi vedere tu, posso aiutarti a tirale fuori. Nessuno ti ha giudicata… io ti ho fatto solo notare i modi che potevano essere meno, anche con gli altri, lasciare stare con me. Lo sfogo ci può stare e ci devi lavorare però… Rosalinda manco se ne era accorta, cosa c’entrava? Sono capriccetti… magari in quel momento hai bisogno di attenzioni.

CLICCA QUI PER IL VIDEO.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI