Fiordaliso, retroscena su Barbara d’Urso che spiazza Diaco: “Mi fate incazz*re come una bestia!” (VIDEO)

19/06/2020 di Valentina Gambino

Fiordaliso, retroscena su Barbara d’Urso

Fiordaliso, ospite di Io e te, in onda su Rai1 con Pierluigi Diaco, ha raccontato della dolorosa morte della madre, sparita per colpa del Coronavirus. La cantante, poi, ha svelato un retroscena su Barbara d’Urso e la sua trasmissione della domenica sera.

Fiordaliso spiazza Diaco con il retroscena su Barbara d’Urso

Non volevo andare da Barbara d’Urso, ci sono stata violentandomi. Lei mi aveva fatto capire che dovevo spiegare al pubblico quanto importante fosse restare a casa.

Fiordaliso ha svelato di essere spezzata da questo dolore:

Come tanti non sono riuscita a fare un funerale per la mia mamma. Ho versato le lacrime che dovevo versare, sono impazzita di dolore. Questa pandemia è stata una delle cose più brutte accadute da quando sono nata, ma forse anche negli ultimi 100, 200 anni.

Non ho potuto accudirla, e questa è la cosa che fa più male. Prima dell’emergenza Coronavirus la accudivo, le facevo il bagno, la curavo… Con la sua morte sono diventata adulta all’improvviso. Sono stata bambina fino al 19 marzo, e poi sono diventata un’adulta. Questa cosa non mi ha piegata, mi ha proprio rotta, mi ha spezzata in due.

Successivamente Fiordaliso ha dovuto precisare come stanno le cose, dopo la “rivolta” social per le sue parole:

Sono stata travisata dicendo che Barbara mi ha violentata per andare nella sua trasmissione… è tutto il contrario. Io non volevo andare perché ero addolorata e mi hanno convinto che fosse un cosa che dovevo fare per convincere la gente a stare in casa.

Lei si è fatta il mazzo in questo periodo per dire a tutti di stare in casa, ed io ho fatto parte anche di questo. Adesso che travisiate queste cose mi fa incazzare come una bestia!

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI