Caterina Balivo, accertamenti medici: “Ho sentito qualcosa di duro sul collo del piede” – VIDEO

19/05/2020 di Emanuela Longo

Piccola preoccupazione per Caterina Balivo, la conduttrice tornata da alcuni giorni alla guida della sua trasmissione Vieni da me, in onda su Rai1. Attraverso i suoi social la Balivo ha raccontato ai suoi follower una preoccupazione avuta in pieno lockdown e relativa ad una sorta di “scoperta” che le aveva scatenato qualche dubbio. Nel dettaglio, una sorta di nodulo sospetto sul collo del piede, per il quale nelle passate ore si è recata in ospedale per un controllo medico (video in apertura).

Caterina Balivo, controllo medico ed ecografia

Caterina Balivo

Caterina Balivo si è svegliata di buon’ora per recarsi in ospedale in vista di una visita medica: “Sveglia già a quest’ora ma per un motivo importante”, ha spiegato la conduttrice su Instagram, rendendo così partecipi anche i suoi follower di un accertamento per un presunto problema di salute scoperto solo poche settimane fa.

Poco prima dell’esplosione della pandemia da Coronavirus, Caterina ha scoperto una sorta di nodulo sospetto sul collo del piede:

Prima del coronavirus ho sentito sul collo del piede qualcosa di duro. Che cos’era? Lo scoprirò stamani con un’ecografia.

Così la conduttrice ha raccontato ai suoi fan proprio mentre si recava per la visita medica al fine di scoprire l’entità del problema. A sconvolgere la Balivo sarebbe stata soprattutto l’accoglienza in ospedale:

L’ingresso è stato traumatico, mascherina, guanti, igienizzazione mani, misurazione della febbre e saturazione. Poi le sedute distanziate con i divieti di seduta tra una postazione e l’altra. Partire così la mattina non ha prezzo.

Finalmente però, poco dopo è anche giunto l’esito della visita, fortunatamente positivo:

Ecografia fatta, c’è una ciste sul collo del piede che forse dovrò togliere o forse andrà via da sola in estate, ma comunque va tutto bene!

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI