Andrea Zenga al fianco di Rosalinda Cannavò nella sua battaglia per la verità: il messaggio

30/06/2021 di Emanuela Longo

Ieri sera Rosalinda Cannavò ha compiuto un ulteriore passo importante nella sua personale battaglia per la verità. L’attrice ed ex protagonista dell’ultimo GF Vip ha dimostrato, al cospetto di Gabriele Parpiglia, di essere una donna estremamente coraggiosa e di dovere tanto a se stessa dopo aver smesso i panni di Adua Del Vesco.

Andrea Zenga al fianco di Rosalinda Cannavò: le importanti parole

Andrea Zenga e Rosalinda Cannavò

Durante la trasmissione di Gabriele Parpiglia, Il Bianco e il Nero su LiveNow, la Cannavò ha spiegato tra le altre cose il perché del cambio di nome nel corso della sua carriera. Fu scelto Adua Del Vesco perché Rosalinda era “troppo provinciale”.

Lei però oggi, con estremo orgoglio, rivendica anche il suo bel nome – che ha ammesso di averlo sempre preferito a quello d’arte – e prosegue a testa alta nella sua battaglia per la verità.

Una verità che Gabriele Parpiglia ha cercato di far venire a galla nel corso della sua lunga inchiesta sull’Ares Gate con altrettanto coraggio – nonostante la diffida – e con grande empatia verso la sua ospite di ieri sera.

Rosalinda, che nel frattempo non ha nascosto le sue paure, ha potuto contare anche sul supporto di un altro uomo, il suo, Andrea Zenga, presente al suo fianco mentre raccontava il periodo più buio della sua vita, finalmente senza vergogna e con la consapevolezza raggiunta soprattutto negli ultimi mesi.

Ed a lei, Zenga ha voluto dedicare parole estremamente importanti attraverso una sua Instagram Story:

Nessuno può capire quello che hai provato… ma tutti possono vedere con che coraggio e che dignità lo stai affrontando. Siamo tutti con te mio amore.

Andrea Zenga, messaggio a Rosalinda Cannavò

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabriele Parpiglia (@gabrieleparpiglia)

Classe 1984, nata a Lecce. Blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

COMMENTI