Andrea Zelletta svela perché si fa chiamare “Croccantino” e parla del matrimonio con Natalia Paragoni

06/03/2021 di Valentina Gambino

Andrea Zelletta e Natalia Paragoni

Andrea Zelletta ospite di Verissimo svela perché si fa chiamare “Croccantino”. L’ex tronista ha raccontato la sua esperienza con il Grande Fratello Vip e il ritrovato amore per Natalia Paragoni una volta uscito dalla Casa più spiata d’Italia.

Andrea Zelletta e Natalia Paragoni si sposano? Ecco la risposta

Perché Croccantino? Mi chiama così il mio migliore amico di Taranto… per questo motivo questo soprannome ho deciso di portarlo anche al Grande Fratello Vip perché la vita è croccante!

Zelletta svela di essersi piaciuto nella Casa del GF Vip anche se i primi due mesi sono stati particolarmente difficili per lui:

Tanti di loro avevamo molta più esperienza di me ma dopo è uscita la mia parte ironica e mi ritengo fiero di ciò che ho fatto.

Natalia Paragoni successivamente è entrata in studio complimentandosi con il suo fidanzato:

Il GF Vip l’ho fatto anch’io con lui… la nostra storia è stata messa a dura prova. Abbiamo fatto un percorso insieme e questa è stata la prova del nove. Sapevamo a cosa andavamo incontro ed era una cosa più grande di noi e delle nostra quotidianità. A maggio sono due anni che stiamo insieme.

Io non mi aspettavo queste sue dimostrazioni perché io e Andrea non siamo bravi con le parole ma lui mi ha dimostrato tanto e sono orgogliosa di lui e per come si è fatto scoprire. Come ho vissuto questi sei mesi? Ho lavorato il più possibile per non pensare. Lui è stato bravissimo, non posso dire niente.

E sul possibile matrimonio Andrea Zelletta svela:

Ti dico la verità, è una idea che ho, mi piace, mi piacerebbe ma c’è tempo e siamo giovani. Non troppo tempo perché mi piacerebbe farlo prima dei 30 e non essere troppo grande per diventare padre.

Blogger e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

COMMENTI