Persone Sconosciute: nuovo serial a settembre su RaiDue

22/07/2010 di Giulia Calchetti

Cosa fareste se foste letteralmente strappati dalla vostra vita e rinchiusi in un albergo di un villaggio deserto insieme ad altre persone a voi sconosciute?
“What if you were taken from the life you know and you’re not alone… They are tapped in a town. They can’t escape…”: così recita il promo di Persons Unknown- Someone is watching you, il nuovo serial ideato da Christopher McQuarrie che sta andando in onda negli Usa e che approderà sul nostro piccolo schermo il prossimo autunno. Un gruppo di sette persone che si risvegliano in un albergo all’interno di una città fantasma, telecamere ovunque che riprendono tutti i loro movimenti, questi sono gli elementi di questa nuova ’claustrofobica’ serie tv.

I protagonisti come topi in un labirinto, affrontando problemi psichici, fisici ed emotivi, dovranno fare affidamento l’uno sull’altro per lottare e garantirsi la propria sopravvivenza.
Chi li ha rapiti? Come mai? Cosa avranno in comune questi individui?
Gli elementi per catturare lo spettatore ci sono tutti: drammaticità, suspense e un alone di mistero.
Ma quale sarà la risposta del pubblico? Senza aver preso visione di questo nuovo prodotto seriale, si può affermare che gli elementi presi in considerazione non sono affatto nuovi, ma anzi ci sono forti richiami di altre produzioni. La telecamera. L’obbiettivo che segue e registra ogni movimento, qualsiasi reazione ed espressione, ogni emozione, tutto viene rapito e immagazzinato da quell’occhio vigile. Il voyeurismo delle telecamere è roba vecchia, si pensi al film The Thruman Show e al reality per eccellenza Il Grande Fratello. E guardando il promo come non pensare ai giochi sadici de L’Enigmista. Una protagonista sta leggendo un bigliettino che recita: “Kill you neighbour and you’ll go free”, uccidi il tuo vicino e sarai libera. Le prove psicologiche ed emotive la faranno da padrone in questo nuovo serial.

La prima inedita stagione di Persone Sconosciute andrà in onda a partire da settembre su Raidue il venerdì alle ore 22.35

COMMENTI